Ad Amalfi il mondo del giornalismo con il Premio Biagio Agnes, la figlia Simona presidente. Foto

0

Le più autorevoli firme del giornalismo nazionale ed internazionale si sono date appuntamento ad Amalfi, per la consegna del PREMIO BIAGIO AGNES che raccoglie l’eredità dell’ “Amalfi Coast Media Award”, mutando denominazione in onore del suo fondatore recentemente scomparso. Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato nel corso di una serata-evento condotta da Milly Carlucci e ripresa da Rai Uno in un ambiente di forte suggestione spettacolare, realizzato sulla storica scalinata del Duomo di Amalfi.

 

Aprendo la serata, Milly Carlucci ha annunciato che, all’insegna della continuità, il Premio verrà portato avanti da Simona Agnes che ne assume la presidenza.

 

Presidente onorario è stato nominato Paolo Garimberti, nella sua funzione di Presidente della Rai, mentre Gianni Letta assume la presidenza della Giuria.

 

A ricevere il “Pemio Internazionale” dalle mani di Simona Agnes è stato Robert Fisk, il più autorevole corrispondente di guerra inglese, da sempre in prima linea sul fronte dei conflitti e unico ad aver intervistato per due volte Osama Bin Laden.

 

Il “Premio Mediterraneo” è andato ad Abdel Halim Kandil, giornalista egiziano, coordinatore del movimento per la democrazia Kefaya e uno dei più strenui oppositori perseguitati dal regime di Mubarak.

 

Il Ministro Giorgia Meloni, insignita del Premio “Giornalista nel Governo” e l’On. Walter Veltroni che ha ricevuto il Premio “Giornalista nel Parlamento”, avevano precedentemente dato vita ad un dibattito su un tema di grande attualità per il nostro Paese: “Regole e valori, un’urgenza della politica”.

 

La consegna dei premi ha visto l’alternarsi sul palcoscenico di alcuni tra i protagonisti dell’informazione radiotelevisiva, giornalistica e del web come Enrico Mentana, Roberto Napoletano, Massimo Franco, Stefano Lorenzetto, Ruggero Po, Carlo Rossella, Emanuele Boffi, Stefano De Nicolo che hanno firmato originali contributi che attestano la fondamentale importanza della funzione della comunicazione in un momento di grandi cambiamenti politici, economici e sociali nazionali ed internazionali.

 

Un Premio speciale è andato alla Rai, per il lavoro svolto dall’Azienda di Stato in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia in adesione all’invito rivolto dal Presidente Giorgio Napolitano a riflettere sulla responsabilità giornalistica e sulla crescente esigenza di fare della nostra informazione un’osservatrice più attenta ai fatti internazionali.

 

Premi speciali sono andati, inoltre, a Emanuela Audisio e Maite Carpio.

 

Secondo la sperimentata formula della manifestazione che Biagio Agnes aveva ideato come una grande “Festa del giornalismo”, la premiazione dei vincitori è stata alternata a omaggi musicali che sono arrivati da Mango (La Sposa) e da Dolcenera (Il sole di domenica).

 

Ad aprire la serata, Letizia Gambi, la jazzista napoletana prodotta da Lenny White, nella sua suggestiva interpretazione di “Era de maggio” accompagnata dalla coreografia dei ballerini dell’Accademia Nazionale di Danza.

 

Milly Carlucci ha dedicato un commosso ed applaudito ricordo alla figura di Biagio Agnes, per una vita dedicata alla esaltazione, alla innovazione ed alla indipendenza dell’espressione giornalistica come fondamentale contributo per la crescita civile del Paese e delle sue istanze democratiche.

 

Al termine della cerimonia, i vincitori sono stati festeggiati sull’incantevole terrazza dell’ Auditoruim Oscar Niemeyer di Ravello.