SALERNO: TROVATO IL COVO DELLA BANDA DEL BUCO

0

Avevano stabilito il loro quartier generale in via Arce, al civico 78, in un appartamento al piano terra con annesso garage e soprattutto deposito sotterraneo adiacente al canale interrato del torrente Rafastia i componenti della banda del buco che nel weekend ha messo a segno il colpo nel cavaeu delle cassette di sicurezza del Banco di Napoli di corso Vittorio Emanuele, a Salerno. A fare la scoperta sono stati i carabinieri che da ieri stanno passando al setaccio i cunicoli del centro della città, a caccia delle tracce dei malviventi che, approfittando del finesettimana, si sono introdotti all’interno dell’istituto bancario per arraffare il contenuto di buona parte delle cassette di sicurezza. I militari del gruppo carabinieri sommozzatori di Napoli, risalendo il torrente Rafastia, si sono imbattuti in un’apertura praticata di recente che sbucava all’interno di un deposito di un immobile di via Arce dove immediatamente carabinieri e polizia municipale di Salerno hanno creato un cordone di sicurezza. All’interno del deposito sotterraneo sono stati trovati gli attrezzi utilizzati per lo scasso del cavaeu. L’appartamento era stato fittato da tempo ed all’interno erano stati artatamente simulati dei lavori di ristrutturazione. I rumori del cantiere altro non erano invece che l’abbattimento del muro di separazione tra il deposito ed il cunicolo del torrente Rafastia. Ora tutto passa nelle mani della scientifica per risalire agli autori del colpo.

TRATTO DA TV OGGI SALERNO

SCELTO DA MICHELE PAPPACODA