Idv Penisola Sorrentina: informazioni utili per l´esercizio del voto referendario del 12 e 13 giugno

0

Contro il nucleare, la privatizzazione dell’acqua ed il legittimo impedimento, vo­tiamo tutti per il SI, vo­tiamo tutti.

 

Non la­sciamo la de­mo­cra­zia nelle mani dei pochi!!!!

 

L’Italia dei Valori, Penisola Sorrentina, ha continuato ad informare i cittadini in questa settimana con la distribuzione porta a porta di materiale informativo.

 

Per fornire ulteriori informazioni ai cittadini della costiera sui quesiti referendari del prossimo 12 (domenica) e 13 (lunedì) giugno, si indicano le brevi nozioni che seguono:

 

Nozioni informative – de­scri­zione breve dei re­fe­ren­dum

del 12 e 13 giu­gno 2011

·                         Il 12 (domenica) e 13 (lunedì) giu­gno 2011 i cit­ta­dini ita­liani sono chia­mati ad espri­mere il pro­prio voto su 4 que­siti referendari.

·                         L’elettore, per vo­tare, deve esi­bire al pre­si­dente del seg­gio la tes­sera elet­to­rale ed un do­cu­mento di riconoscimento.

·                         L’elettore ri­ceve da un com­po­nente del seg­gio 4 schede di di­verso colore (rosso, giallo, grigio e verde)

·                         Il voto “SI”, trac­ciato sulla scheda, in­dica la vo­lontà di abro­gare la nor­ma­tiva ri­chia­mata dal que­sito referendario.

Quando si vota

Le ope­ra­zioni di voto si svolgono:

Do­me­nica 12 giu­gno 2011, dalle 8:00 alle 22:00 e Lu­nedì 13 giu­gno 2011, dalle 7:00 alle 15:00.

Dove si vota

Gli elet­tori de­vono vo­tare nel pro­prio Co­mune di re­si­denza, nella se­zione elet­to­rale in­di­cata sulla prima fac­ciata della tes­sera elettorale.

Dopo il no della Corte Costituzionale all’ennesimo tentativo del governo di bloccare il referendum sul nucleare, la macchina per i 4 SI contro l’energia atomica, l’acqua privatizzata e il legittimo impedimento, si avvicina alla meta finale: il raggiungimento del quorum  domenica 12 e lunedì 13 giugno prossimi è fondamentale!!!!

Non vo­tare, adesso che tanto è stato fatto per ga­ran­tire una scelta de­mo­cra­tica del po­polo, vor­rebbe dire per­dere un’occasione im­por­tan­tis­sima per af­fer­mare con chia­rezza che i cit­ta­dini de­vono es­sere ascol­tati.

Il 12 e 13 giugno bisogna che tutti i cittadini della Penisola Sorrentina ci sostengano, andando a votare, perché è un dovere civico ma soprattutto tutti noi abbiamo diritto ad avere un ambiente pulito e salubre, più giustizia e legalità e l’acqua pubblica; bisogna scatenare l’effetto domino e superare il quorum.

 

 Avv. Giovanni Antonetti

Italia dei Valori Penisola Sorrentina