TRUFFA DEL CID: SALERNITANO DENUNCIATO

0

Vedeva aumentare inspiegabilmente il premio della polizza assicurativa del suo scooter una 28enne salernitana che ha scoperto di essere coinvolta a sua insaputa in un raggiro ben congegnano. La vicenda si è conclusa con una denuncia per truffa ai danni di un salernitano di 48 anni, M.A., già noto alle forze dell’ordine. L’uomo aveva messo su uno stratagemma che gli aveva già fruttato un bel po’ di denaro. I Poliziotti della Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Salerno, diretta dal Primo Dirigente Luciana Palmieri, sono giunti al truffatore salernitano dopo la denuncia presentata da una giovane 28enne di Salerno che aveva ricevuto l’avviso di pagamento del premio della polizza assicurativa del suo ciclomotore con un aumento non giustificato. Chiesto chiarimenti alla sua compagnia assicurativa la donna si sentiva rispondere che l’aumento del premio era dovuto ad una serie di sinistri stradali che avrebbe causato lei stessa e per i quali erano stati anche compilati ovviamente con firma falsa i relativi Cid, i cosiddetti moduli per la constatazione amichevole, e che questi si erano chiusi con la liquidazione dell’indennizzo diretto ai danneggiati tramite le rispettive compagnie assicurative. Incidenti che però la donna non ha mai provocato. Scattata l’inchiesta, i poliziotti della divisione anticrimine hanno accertato che per uno di questi sinistri il responsabile dell’incidente simulato e della compilazione truffaldina del Cid era M.A., 48enne salernitano, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti. L’uomo, nel mese di settembre 2010, aveva intascato la somma di 730 euro dalla sua compagnia d’assicurazione, quale indennizzo di un incidente stradale che sarebbe stato causato dalla vittima della truffa nel mese di aprile. L’uomo è stato quindi denunciato per truffa mentre sono in corso indagini per accertare le responsabilità negli altri casi accertati in danno della stessa vittima.

TRATTO DA TV OGGI SALERNO

SCELTO DA MICHELE PAPPACODA