IL Sorrento calcio è in vendita

0

Le dimissioni irrevocabili del presidente Gambardella

 

SORRENTO – Con un comunicato diffuso nella mattinata il presidente Gambardella ha dato le sue irrimediabili dimissioni da presidente del Sorrento calcio. Secondo il comunicato diffuso “in data odierna (7 giugno 2011, aggiungiamo noi) rassegno le mie irrevocabili dimissioni dalla carica di Presidente del Sorrento Calcio. La societa’ e’ in vendita, pertanto, coloro i quali fossero interessati , potranno rivolgersi all’amministratore avv. Francesco D’angelo che  recepira’ eventuali offerte. Nel ringraziare  tutti  i dirigenti  che hanno collaborato alla gestione del club , e i tifosi per la loro vicinanza, auguro  a tutti  le migliori fortune”. Questo sono le parole di un comunicato che lascia tutti di stucco e che fa percepire chissà che cosa. Eppure alla fine della gara contro il Verona non si era percepito nulla che potesse far arrivare a questa decisione. Con la sua solita calma era amareggiato, insieme  tutto lo staff societario, che purtroppo le cose non erano andate come si voleva, ma nulla lasciava presagire questo fulmine a ciel sereno che ha colto e stupito tutti. Che posiamo scrivere, forse qualche dissidio, forse che la sua salute non è in perfette condizioni. Questa decisione non se la spiega neanche il direttore sportivo Salvatore Avallone che è stato con lui fino a ieri sera. In quelle ore si è parlato della amara delusione di un campionato che è stato positivo per tutti, e che ci ha fatto rivivere i tempi del comandante Lauro e del presidente Castellano, e ci ha fato cullare un sogno che se anche svanito può diventare ancora realtà. “Ieri sera –dice il d.s. Avallone- stavamo valutando il discorso sul da farsi  e sulla delusione della partita, spero di incontrarmi al più presto e di sapere qualcosa”. Qualche parola era corsa anche su quello che sta accadendo sul calcio scommesse,  e perciò aveva espresso il suo amaro disappunto perché “ti fanno passare il genio e ti tolgono l’entusiasmo”. Chissà se questo lo ha indotto a lasciare il mondo del calcio, e per sapere ciò il d.s. Avallone non si sbilancia più di tanto perché “voglio parlare con lui e sapere se questa delusione (forse sia la partita che il calcio scommesse) lo ha indotto a questa decisione”. Staremo a vedere che accadrà nelle prossime ore.

 

     Stadio “Italia”            Striscione dei tifosi

 

GIUSEPPE SPASIANO