Portogallo, il centrodestra ha vinto le elezioni politiche anrticipate, primo exit-poll

0

Secondo il primo exit-poll della tv pubblica Rtp, che assegna al Psd del leader dell’opposizione Pedro Passos Coelho fra il 37 e il 42 %, contro fra il 26 e il 30% ai socialisti del premier uscente José Socrates. Il secondo partito del centrodestra, il Cds di Paulo Portas, ottiene fra l’11 e il 14% .

Il centrodestra viene dato vincitore anche dagli exit poll delle due tv private portoghesi. Per Tvi, il Psd ottiene fra il 37,7 e il 42,5%, il Ps fra il 24,4 e il 28,8%, il Cds fra il 10,1 e il 13,7%. Per Sic, il Psd ha fra il 38,3 e il 42,5%, il Ps fra il 25,5 e il 29,7% e il Cds fra l’11,1 e il 13,9%.

ELEZIONI, BARROSO, LE PIU’ IMPORTANTI DA 1974 – le elezioni politiche di oggi sono le più importanti per il Portogallo dalle prime tenute dopo la caduta della dittatura nel 1974, ha detto oggi a Lisbona il presidente della Commissione europea Manuel Barroso. Il capo del ‘governo’ Ue, ed ex-premier portoghese, ha votato questa mattina nel seggio elettorale della scuola Marques de Pombal, nel centro di Lisbona. “Vista la situazione economica e finanziaria del paese, considero queste elezioni come le più importanti dopo le prime che si sono svolte all’indomani del 25 aprile” 1974, (quando la dittatura Caetano venne rovesciata dalla ‘rivoluzione dei garofani’, ndr), ha detto ai cronisti. “I politici dicono che ogni elezione è decisiva: ma questa volta è vero” ha aggiunto. Il nuovo governo che uscirà dalle urne dovrà guidare il paese, sull’orlo della bancarotta, nei prossimi 4 anni e applicare il duro piano di austerità e riforme imposto da Ue e Fmi in cambio del salvataggio finanziario da 78 miliardi di euro.
  s.r