(NA)27 MAGGIO 2011-LIBR.LOFFREDO VOMERO PRES. LIBRO “VUOI ESERE TU LA MIA MAMMA?” DI GIOVANNA PUCCIARELLI.

0

 

(NA)27 MAGGIO 2011-LIBR.LOFFREDO VOMERO PRES. LIBRO “VUOI ESSERE TU LA MIA MAMMA?” DI GIOVANNA PUCCIARELLI.

 

Abbiamo ricevuto da Carlo Forti, amico giornalista pubblicista la cronaca sulla presentazione del libro “Vuoi essere tu la mia Mamma?” di Giovanna Pucciarelli che pubblichiamo perché trattasi di un evento particolare, relativo ad fenomeno  di carattere religioso che sta interessando il mondo intero.

 

Alberto Del Grosso

 

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

 

Grande successo di pubblico e di richieste di copie,  alla presentazione del libro di Giovanna Pucciarelli “Vuoi essere Tu la mia Mamma?” (Michael Edizioni) Venerdì 27 Maggio presso la Libreria Loffredo in Via Kerbaker  al Vomero, Napoli

 

 

 

Il pomeriggio dello scorso Venerdì 27 Maggio rimarrà storico negli annali della Libreria Loffredo del Vomero,in Via Kerbaker,per un’inconsueta  affluenza di pubblico, alla  prima presentazione di un libro.

 

Ci riferiamo alla più recente novità editoriale del momento, il libro di Giovanna Pucciarelli “Vuoi essere Tu la mia Mamma?” (Michael Edizioni –Treviso).  In esso è descritto un argomento divenuto di grande attualità: Medjugorje.

 

Nel 1984, in coincidenza con il suo primo pellegrinaggio a Medjugorje, l’Autrice ha iniziato un suo personale rapporto con il soprannaturale che ancora continua. In questo libro, per la prima volta, racconta fatti, episodi e avvenimenti straordinari che si sono susseguiti nel corso della sua vita e che prima d’ora aveva rivelato solo ai suoi cari.

 

Nella sala “Vico Striano”, spazio riservato alle presentazione dei libri, erano state sistemate  settanta sedie per gli invitati all’incontro, previsto  per  le 18.00. Alle 17,00 è già iniziato l’afflusso  del pubblico e la richiesta delle prime copie.  Alle 18,30 c’erano almeno centoquaranta persone! La libreria aveva chiesto alla casa editrice,un certo numero standard di copie, tenendo conto di quanto normalmente se ne richiedono per le presentazioni. Fortunatamente il numero iniziale è stato raddoppiato. Sono esaurite tutte le copie del libro, incluse  quelle esposte in vetrina . Le prenotazioni sono state tante ed aumentano di giorno in giorno. Da notizie raccolte stamani presso la casa editrice si è appreso che anche in altre librerie, non solo a Napoli ma in tutta Italia, dopo le prime copie vendute, il libro è in prenotazione.

 

Nella vetrina principale della Libreria Loffredo,  un quadro stupendo della Madonna di Medjugorje, la Regina della Pace, attorniata dalle copie del libro e da alcune copie del mensile “MEDJUGORJE”. “LA PRESENZA DI MARIA” (G.F.B.Edizioni Milano) mentre , al centro , ne  era sistemata una aperta, sulle pagine centrali, con una suggestiva panoramica della nostra città e  la statua bianca della Regina della Pace con  la scritta:”La Campania ha detto sì!”. Facevano corona  numerose copie di un altro libro su Medjugorje: “Medjugorje , Speranza del terzo millennio”(Michael Edizioni – Treviso) di P.Massimo Rastrelli S.J. che ha curato la prefazione del libro di Giovanna  Pucciarelli.

 

La vetrina sembrava una  finestra virtuale su Medjugorje . Non si poteva fare a meno di pensare ad un gemellaggio spirituale :Napoli – Medjugorje ,due luoghi distanti ma uniti dallo stesso amore per la Mamma Celeste , posti sotto il manto protettivo della Regina della Pace.

 

Alle 18.30 sono iniziati gli interventi. Erano presenti l’autrice: Giovanna Pucciarelli, il relatore:prof.Giulio Mendozza , l’Ing.Antonio Strocchia: diacono e capogruppo dei pellegrinaggi a Medjugorje, il diacono prof.D.Manlio Maglio, Il poeta Nazario Napoli Bruno , che ha curato personalmente le prime bozze del libro, l’attrice Liliana Palermo e l’attore Nico da Zara, quali lettori di alcune pagine del libro.

 

 La parte musicale è stata affidata alla pianista Natalia Apolenskaja , al flautista Nando Pirone, al percussionista  cubano Osmani Cairo, al mezzosoprano Tina Bonetti  ed al sottoscritto, nella sua  qualità di cantante chitarrista, per l’esecuzione, negli intervalli previsti, dei  canti dei gruppi di preghiera nati e formati a Medjugorje.

 

P.Massimo Rastrelli , uno dei “pionieri” di Medjugorje, nonché autore del  libro “MEDJUGORJE” (Michael Edizioni – Treviso)  avrebbe dovuto moderare e presiedere l’incontro, ma ha dovuto rinunciarvi,con suo grande turbamento e rammarico, in quanto chiamato  ad un improvviso ed urgente impegno  per la sua Fondazione antiusura “G.Moscati”. Ha inviato un suo intervento scritto di alto contenuto teologico, nonché i suoi affettuosi auguri all’autrice, le sue scuse  e i suoi  saluti a tutti i convenuti.

 

Dopo i saluti ed i ringraziamenti  iniziali dell’autrice , che ha letto, anche a nome dell’editrice,  Sig.ra Francesca Pavan, una lettera di saluti e di auguri, ha  preso la parola il Pof.Giulio Mendozza.

 

La sua relazione è stata concreta, essenziale, particolarmente profonda quando ha parlato della Madonna come Mamma riferendosi,  alla devozione partenopea  verso la  Madonna venerata a Napoli soprattutto come  Mamma:” ’A Mamma”. Ha toccato le corde del cuore quando ha recitato alcuni versi da :”O miercurì d’’a Madonna ‘o Carmine” di Ernesto Murolo e quando ha concluso il suo intervento, riportando  il saluto della Madonna che, alla fine dei Suoi messaggi , ci saluta dicendo:”Vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata” o,semplicemente con un “Vi ringrazio!”.

 

Il Diacono Ing. Antonio Strocchia ha iniziato commentando le parole che danno il titolo al libro, passando  poi sul  tema della fede, sul significato dell’Eucarestia,del pellegrinaggio a Medjugorje, sui messaggi della Madonna, sulla  conversione personale.

 

Il  Diacono D.Manlio Maglio ha approfondito ulteriormente  i temi già trattati,  portando l’attenzione sul messaggio della Madonna “che ci invita a difenderci dagli attacchi del maligno che “vuole distruggere le famiglie” e quindi sulla necessità di tenere sempre alta la guardia con la preghiera del Santo Rosario, il digiuno, la confessione mensile, l’Eucarestia , la lettura delle Sacre Scritture.

 

Ha fatto seguito agl’interventi  un momento di preghiera così com’è di costume a Medjugorje, con la recita di un Pater,Ave e Gloria cui e quindi un canto alla Madonna:”Gospa Majca moja” cioè “Signora,Madre mia”.

 

Gli attori Liliana Palermo e Nico da Zara hanno letto con grande professionalità  ,ma soprattutto con il cuore, alcune pagine e poesie tratte dal del libro, portando la commozione fino alle lacrime di alcuni presenti. Qualcuno ha dichiarato,con gli occhi lucidi, di aver trovato, dopo quelle parole,di nuovo quella strada verso la salvezza che credeva ormai perduta.

 

Nei brevi intervalli sono stati eseguiti i brani più belli dei “Canti di  Medjugorje”: ”Kraljice Mira”,”Gospa Majca moja”,”Zdravo Kralice Mira”,”W.Maria” e la celeberrima “Ave Maria” di Bach – Gounod, egregiamente eseguita dal  noto mezzosoprano  Tina Bonetti.

 

Erano presenti all’incontro i Caporedattori del mensile “MEDJUGORJE e Maria”, il  Dr.Enzo Manes e il Dr.Luca Colombo, giunti da Milano proprio per quest’evento.

 

Nel corso della serata sono giunti i saluti e gli auguri da parte di chi ha avuto dei seri  impedimenti al poter intervenire, come il carissimo amico Peppino di Capri , che doveva raggiungere la sua isola per una serata e l’amica Consiglia LIcciardi , trattenuta in sala di registrazione per il suo prossimo CD.  Fanno parte della  squadra di amici artisti che  hanno dato sempre la loro solidarietà ai gruppi di Medjugorje, specialmente  quando c’è stato  bisogno di aiutare i bambini orfani a causa della guerra in Bosnia – Erzegovina, numerosi niti nomi e tra questi ci piace ricordare i compianti  M°Roberto Murolo ed il cantautore Ciro Sebastianelli, la “Tromba d’oro italiana” M*Austin Forte ed ancora il sempre verde ed attualissimo  “Il Giardino dei Semplici”, Mimmo di Francia, Nino Soprano e quanti , hanno sempre dato, con grande umiltà e generosità, in ogni necessità, il contributo della loro arte,”pellegrini tra i pellegrini”.

 

Tra il  pubblico sono stati notati, tra gli altri, il giornalista Carmelo Pittari, il cantautore Mimmo di Francia, il cantante Emanuele Caianiello e tante altre personalità del mondo dello spettacolo, del giornalismo, della cultura e della Chiesa locale.

 

Auguri di buona fortuna all’autrice ed a questo libro che sta già riscuotendo tanto successo e tante  richieste da parte del  pubblico.

 

                                                                                 Carlo Forti

 

                                                                                Giornalista pubbliista