SIGNORI, IL BOMBER AZZURRO COL ´VIZIO´ DELLE SCOMMESSE-DA BRESSAN A DONI, ECCO I CALCIATORI COINVOLTI -FOTO

0

DA BRESSAN A DONI, ECCO I CALCIATORI COINVOLTI -FOTO

 

ROMA – Dicono che scommetta su tutto Beppe Signori, come quella volta che si giocò un milione di lire impegnandosi a mangiare un buondì camminando, entro 30 passi. Nessun altro ci riusciva. Una passione per le puntate, a quanto pare anche su situazioni banali della vita quotidiana, che è quasi un’ossessione, una sua caratteristica come i calci di punizione e i rigori tirati da fermo.

Ma stavolta non è uno scherzo per l’ex grande attaccante. Quarantatre anni, nato ad Alzano Lombardo nel bergamasco, è stata una delle punte più forti degli anni ’90 in Italia e in Europa. Tre volte capocannoniere della serie A (1993, 1994 e 1996), sempre con la Lazio, Signori è l’ottavo bomber di sempre nella storia del campionato con 188 reti. «E segna sempre lui…», cantavano i tifosi biancocelesti. Ha vinto in carriera solo una Coppa Italia nel 1998 con la squadra romana. Poi ha militato nella Sampdoria e nel Bologna.

In Nazionale ha giocato 28 partite e segnato 7 gol. Si è ritirato nel 2006 dopo alcune esperienze all’estero. Ha legato la sua carriera anche al Foggia allenato da Zdenek Zeman, tra il 1989 e il 1992. Indimenticabile il trio d’attacco formato nei ‘satanelli’ assieme a Ciccio Baiano e Roberto Rambaudi, terminale del gioco spettacolare del tecnico boemo.

 

MILAN, CASSANO LA CHIAVE
PER ARRIVARE AD HAMSIK

MILANO – Missione per Marek Hamsik. Uno della lista, come l’ha definito Allegri, quindi non l’unico per il Milan. Le alternative si sa sono tante, tra cui il solito Ganso. Ieri Robinho dal Brasile ha svelato che la società di via Turati continua a seguirlo da vicino e continua a chiedergli informazioni e non solo sul campo.
Ma, se non ci saranno possibilità per un secondo extracomunitario, Adriano Galliani dovrà cercare di convincere Aurelio De Laurentiis. Per il momento sembra che sia Mino Raiola l’incaricato a muoversi per primo. Nuovamente al fianco di Hamsik (seppur in collaborazione con l’agente slovacco del giocatore) dopo averlo portato da giovane a Brescia, avrebbe chiesto al presidente del Napoli un incontro a breve per l’adeguamento del contratto attuale dopo il raggiungimento della Champions. Se non arriverà, ad Hamsik potrebbe partire il più classico dei mal di pancia.
De Laurentiis valuta Hamsik 30 milioni di euro e la chiave dell’affare potrebbe essere Cassano: girato in prestito al Napoli col Milan pronto a pagare metà del costoso ingaggio di Fantantonio. Nel caso in cui Raiola riuscisse a portare la mezz’ala sinistra azzurra in rossonero, il Milan potrebbe poi bussare la porta del Barcellona per Maxwell nonostante a sinistra come esterno sia già Taiwo (possibile cessione di Antonini?). Una sorta di indennizzo per l’agente amico di Galliani.
Intanto Asamoah «non ho fretta di lasciare l’Udinese». Lo ha detto a KickOffGhana.com. «Devo giocare in un ambiente come Udine per crescere ancora, e questo attirerà ulteriore interesse su di me. Ci sono squadre che mi seguono: questo è tutto quello che so».

 

fonte:leggo               scelto da michele de lucia

visita il mio blog

http://calcionapoli.positanonews.it

 

Lascia una risposta