«Ho ucciso mia moglie, arrestatemi» Tragedia familiare nel Casertano

0

CASERTA – Tragedia familiare in via Petrillo a Casapesenna, nel Casertano. Michele Carmellina di 48 anni ha tentato di uccidere la moglie Maria Buonocore di 45 con 6 coltellate. La donna è gravissima, l’uomo si è costituito in commissariato. Nel primo pomeriggio di oggi Maria Buonocore aveva detto al marito di avere intenzione di uscire ma lui ha cercato in ogni modo di impedirglielo. È nata una furiosa lite alla presenza del loro figlioletto di 3 anni. Litigio culminato con l’accoltellamento: Carmellina ha impugnato un coltello da cucina e ha colpito 6 volte la moglie. La donna è riuscita a salvarsi perché ha cercato di schivare le coltellate difendendosi con le mani. L’uomo si è poi dato alla fuga convinto di avere ucciso la moglie e si è recato in commissariato. «Ho ucciso mia moglie, arrestatemi». Maria Buonocore è stata soccorsa e portata in ospedale dove è stata sottoposta a un intervento chirurgico. Le sue condizioni sono gravi ma non è in imminente pericolo di vita.

IL MATTINO DI NAPOLI

PROPOSTO DA MICHELE PAPPACODA