MEDIAZIONE CIVILE: l´A.N.P.A.R. lancia una petizione popolare preventiva permanente

0

Per una campagna di cultura della mediazione al fine di difendere e potenziare la dignità e la qualità della vita professionale del mediatore civile e commerciale ed assicurare ai cittadini un’adeguata tutela della loro sovrana volontà, l’A.N.P.A.R. lancia un appello affinchè tutti i cittadini, i mediatori professionali, imprese, enti pubblici e privati, partecipino e sottoscrivino, nel loro esclusivo interesse la petizione popolare, consci che la “mediazione civile” non li danneggia ma li rende protagonisti della loro volontà a partecipare con la parte in lite ad un accordo attraverso l’aiuto di un mediatore terzo ed imparziale, a costo di giustizia zero e al massimo entro quattro mesi. I moduli possono essere firmati da tutti i cittadini italiani, dai clienti degli studi, amici, parenti, dipendenti, soprattutto dai colleghi mediatori ed arbitri, preghiamo di inviare i moduli (sul sito www.anpar.it), mediante fax o scannerizzati via e-mail a questi indirizzi Fax 089.4826015 – email: segreteria@anpar.it Le firme raccolte verranno consegnate alle personalità politiche interessate e alla direzione generale della piattaforma europea di Bruxelles, per le associazioni regolamentate, al fine di sollecitare con questo atto formale l’Unione Europea e il Governo Italiano, a non stravolgere l’ossatura del D. Legislativo 28/2010.Sicuri della Tua convinta adesione all’iniziativa per questa battaglia di civiltà.