Assenza di programmazione turistica nei mesi di bassa stagione a Minori

0

Quando il privato si sostiutisce al pubblico: esempio di Minori. Per aver avuto un  pò di gente, un pò di visitatori, un pò di turisti in più nella cittadina di origini romane, in questi primi mesi dell’anno, c’è stato bisogno dell’apporto rilevante e risolutore delle associazioni private. Nei week-end invernali, grazie al programma di studio messo in essere dall’associazione musicale Musikanten, si è avuta la presenza in città di valenti professori che operano nei più grandi teatri italiani ed europei, con alunni provenienti da tutta la provincia. Grazie all’Arciconfraternita del Santissimo Sacramento, si possono offrire ogni anno ai numerosi visitatori rappresentazioni religiose di valenza nazionale. L’associazione musicale “Edward Grieg” ha chiamato a Minori (cosa che avviene spesso) per tre giorni quasi mille alunni delle scuole Medie per un concorso musicale: sono arrivati dal Piemonte, dalla Lombardia, dalla Calabria e così via. Atleti di tutta Italia, abituati a partecipare a competizioni di importanza europea, sono arrivati a Minori per un week-end di festa e colori per una gara di 14 km con partenza ed arrivo al lungomare, dopo aver scalato alture di quasi 2000 metri, coinvolgendo diversi amatori locali. E siamo a maggio! Da non sottovalutare l’opera incisiva e costante della Proloco cittadina, rivolta allo sviluppo della cultura e dell’arte locale.

E il Comune che collabora, meno male, con queste associazioni, cosa fa? Perchè i turisti che frequentano Minori fuori luglio ed agosto debbono essere considerati di serie inferiore? Perchè per loro non si organizza nemmeno una suonata di coperchi di pentole? Strano, ma nessuno dell’under 21 si preoccupa.

g.a.

Lascia una risposta