Roccadaspide, chiusura campagna elettorale a colpi di certificati penali

0

Correttezza, morta, sepolta; movimentata chiusura della campagna elettorale a Roccadaspide, una piazza affollata; tre liste concorrono per la poltrona di primo cittadino nel centro della valle del Calore; volati insulti, e non solo… c’è chi addirrittura in preda ad un delirio ha fatto vedere e letto i certificati penali, parole come pietre, una guerra sul piano personale, fatta di offese, di faccende familiari portate in piazza, di tutto e di più; p

reoccupato del clima velenoso politico di Roccadaspide, Antonio Scovotto, Forum giovanile Roccadaspide; “ho assistito..a dei dibattiti improntati solo sull’offesa, sull’individualismo…da cittadino, chiamato ad esprimere il suo rappresentante, reputo che ci sia una decadenza di contenuti programmatici e proposte per il futuro amministrativo.

Molto amareggiato Antonio Scovotto, agente di Polizia, chiede a chi diventerà il neo Sindaco e all’amministrazione un forte senso civico collettivo. (Giovanni Farzati)