Ravello Schiavo, Zappia, Di Palma la Corte d´ Appello "commissaria" anche i presidenti di seggio

0

Gino Schiavo , ex assessore al turismo e presidente degli albergatori di Ravello, potenziale candidato sindaco, non avrà più la soddisfazione di nominare l’amministrazione vincente in quanto presidente della sezione numero uno.  A Ravello sono stati  Commissariati anche i Presidenti di Seggio, primo caso della storia costiera amalfitana.

Il termine è improprio, ma di fatto è così. Il comune della Costa d’ Amalfi più litigioso va al voto con un commissario prefettizio e, forse, saranno dei funzionari a fare i presidenti di seggio. A stabilirlo è stata la corte d’ Appello di Salerno revocando la nomina a Gino Schiavo, ex assessore con Paolo Imperato e salvatore Di Martino, la lista Campana che si ricandida, il quale aveva creato un movimento “Al di la dei muri” che poi ha portato allo scioglimento del consiglio comunale e Francesco Zappia, che è portavoce della lista Ravello nel Cuore, Sabina Di Palma, sorella del candidato sindaco Ulisse Di Palma, iè stata costretta a rinunciare alla carica di presidente per incompatibilità. Con tre liste in gara sarà difficile trovare qualche presidente neutrale, probabile a questo punto che almeno nella numero 1 , la sezione che proclamerò il sindaco, ci sarà un funzionario nominato da Salerno.

Lascia una risposta