Motorini 50 cc, si cambiano le targhe a 5 numeri

0

A partire da giugno, cambio delle targhe composte da 5 numeri per i motorini 50 cc.

Sei un giovane studente e ti mantieni (con le paghette dei tuoi genitori) un motorino 50 cc. con la targa a cinque numeri?

Sei un operaio e possiedi un vecchio vespino 50 che ti torna comodo per recarti al lavoro?

Pensate voi, che il pagamento “spropositato” della polizza assicurativa sia la peggiore delle ingiustizie?

No. C’è di più. Sentite il nuovo balzello che lo Stato si è inventato, naturalmente iniziando a pescare  nelle tasche dei più deboli.

A partire dal mese di giugno, infatti, i ciclomotori 50 cc. immatricolati prima del 24 luglio 2006 dovranno iniziare a cambiare la targa a cinque cifre, richiedendo alla motorizzazione una nuova targa a sei cifre con relativo certificato di circolazione.

Il costo? Dagli oltre 50 euro se fate tutto voi, fino a oltre 100 euro se vi rivolgete ad un’agenzia.

Il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, firmato dal Ministro Alterio Matteoli (ricordiamoceli questi nomi) e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 2 aprile scorso, stabilisce un calendario ben preciso.

A partire, dunque, dal 2 aprile, per cambiare targa i possessori di motorini con 5 numeri, avranno di tempo:

60 giorni per le targhe i cui numeri iniziano con 0, 1, 2;

120 giorni per le targhe i cui numeri iniziano con 3, 4, 5;

180 giorni per le targhe i cui numeri iniziano con 6, 7, 8;

240 giorni – non oltre il 12 febbraio 2012- per le targhe il cui numero inizia con 9 o lettera A. 

Le nuove targhe saranno riferite al mezzo e non al proprietario come valeva per le vecchie.

Chi, per risparmiare, non intende rivolgersi ad un’agenzia può recarsi direttamente alla motorizzazione non prima di aver eseguito tre versamenti:

un versamento di 9 euro;

un versamento di 29,24 euro;

un versamento di 12,93 euro.

Fatto questo, la nuova targa viene consegnata (dicono) anche nel giro di 24 ore.

Una sola, magra, consolazione: pare (ma è tutto da verificare) che le multe, per chi non cambia la targa nei termini, inizieranno a scattare non prima del 12 febbraio 2012.  Di che importo?

Anche queste sembrano studiate apposta  per le tasche del giovane studente o dell’operaio: vanno “solo” da un minimo di 389 a 1.559 euro.

Gino Amato