DA UN GIOVANE STUDENTE UN INIZIO DI UNA NUOVA STAGIONE – IL PROGRAMMA DI ANTONIO D´ANIELLO

0

Riceviamo e pubblichiamo . Antonio D’Aniello ventiquattro anni studente al quarto anno di giurisprudenza lancia una sfida per il rinnovo della vita politica locale. Antonio D’Aniello è il coordinatore dei Giovani democratici della penisola sorrentina ed è candidato alle elezioni comunali di Piano di Sorrento nella lista ” In Primo Piano” con Giovanni Iaccarino candidato sindaco. 
La sua candidatura nasce anche in rappresentanza di un movimento giovanile, Giovani in Movimento, di cui è stato tra i fondatori. Antonio è presidente del  circolo ARCI di Piano di Sorrento, che ogni anno tiene un reading di poesie straniere.
Ha aderito alla lista di giovanni iaccarino dopo un confronto ed una convergenza sul programma. Si è ritenuto necessario bloccare la proliferazione di box auto realizzati al posto degli agrumeti ritenendo la salvaguardia dell’ambiente una priorità anche dal punto di vista economico-turistico.
Altro punto di convergenza -dice D’Aniello- è la necessità di realizzare un ulteriore perizia relativa alla scuola elementare Capuologo sita in via carlo amalfi per trovare finalmente il modo per restituire la scuola ai cittadini. 
La biblioteca comunale dovrà essere dotata di un sistema di riscaldamento per l’inverno, poichè non è possibile che gli studenti siano costretti a stare  accanto a delle stufette alogene. Per l’estate è invece necessario un sistema di condizionatori d’aria, senza contare l’asssoluta necessità di manutenere il tetto e parte della struttura evitando così che la pioggia penetri all’interno della sala lettura arrecando gravi dsagi all’utenza. Inoltre realizzare un antenna per i telefonini in pieno centro può risultare dannoso per la salute dei cittadinie  pertanto sono contrario.  Sono invece assolutamente favorevole alla manutenzione degli spazi verdi abbandonati come il parco di via s.michele nato come spazio verde e che nel progetto dell’amministrazione diventerà anch’esso un parcheggio.
E’ inoltre mia intenzione promuovere e incentivare la partecipazione dei cittadini con la piena attuazione di alcune basilari norme di trasparenza, come la delibera di anagrafe pubblica degli eletti, la trasmissione dei consgigli comunali in web cam, l’organizzazione di incontri periodici tra amministratori e cittadini per condividere le scelte di governo.
Un ulteriore attenzione-continua D’Aniello- è sulla gestione degli spazi comunali, il cui affidamento non deve essere effettuato tramite la procedura di affidamento diretto ma tramite bando pubblico a cui possano partecipare tutti i cittadini. Ultimopunto del programma-conclude D’Aniello- è un’attenzione all’innovazione e ai giovani. Infatti si propone di realizzare una rete wi fi gratuita (da realizzare con un fondo già presente nella finanziaria regionale), uno sportello unico per l’impresa che guidi i giovani nelle poprie attività imprenditoriali, di utilizzare software liberi (open source) per risparmiare sulle licenze microsoft, garantire uno sportello comunali che metta in relazione i giovani con il mondo del lavoro e le imprese presenti sul territorio. Per amministrare il paese c’è bisogno di una visione che non può essere quella di realizzare stadi, centri commerciali o altre enormità, la nostra è un’identità fatta di piccole botteghe e di cittadini alla ricerca di una maggiore vivibilità. Credo sia necessario promettere poche cose realizzabili nell’arco di una legislatura e non le solite promesse che come al solito saranno smentite dai fatti

Lascia una risposta