La Netgroup contro l´Atellana trova il ko e la retrocessione

0

Edil Volley Atellana                          3
Netgroup Volley Cava 1950   1
 
(24-26; 25-21; 25-21; 25-23).
 
Edil Atellana Volley: Cipullo 5, D’Elia 3, Di Pasquale 7, Fusco (L), Orefice 4, Perrotta 1, Raucci, Russo 20, Vaino 2, Belardo 8. All.: Finelli.
 
Netgroup Volley Cava 1950: Bruno 18, Costabile 11, Di Donato 16, Manzo, Maiorano, Pagano 2, Pietrobono (L), Senatore 5, Viceconti 6. All.: Stanzione.
 
Arbitri: Capolongo e Morgillo di Napoli
 
SUCCIVO (CE) – Dopo un solo anno di permanenza in terza serie la Netgroup Volley Cava 1950 retrocede in serie D al termine di una stagione difficile e piena di difficoltà. Il roster di coach Stanzione non riesce nell’impresa di battere a domicilio l’Edil Atellana Volley che, tra le mura amiche del ‘PalaVolley’ di Succivo, dopo un inizio da dimenticare, si è imposta sui metelliani con il risultato di 3-1. Ma la retrocessione ora non fermerà la società rossoblu, che dalla prossima settimana si metterà subito a lavoro per programmare un pronto ritorno in serie C allestendo una squadra che possa vincere senza problemi il torneo di D, anche se il club cavese spera anche in un ripescaggio dell’ultim’ora.  
Venendo al dato tecnico, pronti via e la Netgroup gela il ‘PalaVolley’. I locali, infatti, si ritrovano subito sotto e praticamente non riescono più a riprendere il primo set. Indecisioni in ricezione e troppi falli in attacco, favoriscono la Netgroup Volley Cava 1950 che chiude sul 24-26. Il secondo set si apre bene come quello precedente (9-7), ma l’Atellana piazza un parziale importante e capovolge la situazione (11-16). Il calore del pubblico casertano spinge la squadra di casa e alcune distrazioni sono nuovamente fatali alla Netgroup che si vede rimontare (25-21).
Stanzione dalla panchina cambia le carte in tavola per cercare di dare scacco matto all’Atellana. Bruno dà vigore alle azioni d’attacco e la Netgroup riesce a rimettersi in piedi (16-19) mantenendo il Cutrofiano sempre a debita distanza. Ma i soliti errori sono dietro l’angolo, con l’Atellana che ringrazia, recupera il gap e conquista il secondo set di fila (25-21).
La Netgroup non ci sta a perdere e gioca un quarto set gagliardo. Atellana sempre avanti, ma il divario è sempre minimo. E sul più bello però la Netgroup finisce la benzina. Al contrario, nei casertani vien fuori l’esperienza dei giocatori cardine. La rimonta diventa improbabile, l’Atellana vola fino al 25-23 ed esulta per la salvezza. La Netgroup lascia il campo e la serie C fra gli applausi del pubblico del ‘PalaVolley’ di Succivo.

Lascia una risposta