Il Sindaco Orlando scrive a Poste Italiane per chiedere orari pomeridiani

0

SANT’AGNELLO – Mentre procedono i lavori di ristrutturazione e ampliamento dei locali dell’ufficio postale nella Piazza Matteotti finalizzati a rendere più confortevole un servizio così importante per i cittadini, il Sindaco Gian Michele Orlando ha messo nero su bianco una richiesta alle Poste Italiane per l’apertura pomeridiana dell’ufficio postale. “Quasi ogni giorno da parte di cittadini, operatori turistici e associazioni mi pervengono lamentale in merito alle lunghe code che si creano soprattutto i particolari giorni connessi con le operazioni di pagamento di pensioni, tasse ed utenze domestiche – spiega il Sindaco Orlando – e che si svolgono soltanto nella fascia oraria mattutina. La nostra cittadina conta quasi 9000 abitanti e un gran numero di stranieri e ospiti provenienti da ogni parte d’Italia che ogni anni scelgono questa città per trascorrere le proprie vacanze non solo nel periodo primavera-estate”. Il Sindaco sollecita la direzione generale di Poste Italiane a tener conto del sottodimensionamento dell’ufficio di Sant’Agnello in termini di servizi al pubblico per cui chiede che “venga predisposta l’apertura pomeridiane delle Poste e venire così incontro ai disagi crescenti dei cittadini”. Questi ultimi sono infatti sul piede di guerra perché sono ormai settimane che anche la corrispondenza postale non viene consegnata a domicilio con la conseguenza di ritrovarsi bollette scadute, oneri aggiuntivi per ritardato o omesso pagamento, in qualche caso addirittura l’eventualità di un’interruzione del servizio stesso telefonico, elettrico, etc… Insomma un’emergenza che, una volta risolto il problema dei nuovi uffici, rischia di non essere risolta in mancanza di un intervento sul piano organizzativo delle attività di sportello.