La MSC Crociere cede ad una tenace Galeno Chieti

0

Gli uomini di mister Russo Paolo cadono contro una squadra in lotta per la salvezza

 

Pallavolo – Serie B1/Maschile – Girone C – 25 ^ Giornata – 12^ Ritorno

 

GALENO CHIETI – MSC CROCIERE   3 – 0      ( 25 – 21 / 25 – 19 / 25 – 23 )

 

GALENO CHIETI: Amoroso, Della Nave, Di Camillo, Gentile, Gradi, Guidone, Longobardo, Marino; Matassoli, Palumbo, Roberti, Schiazza.                 Allen: Tommaso Flacco Monaco.

 

MSC CROCIERE: Ricciardello, Costa, Bassi, Scialò, Cuccaro, Panetto, Benedetto; Esposito, Lauro, Miccio, Amitrano.                                                       Allen: Russo Paolo.

 

1°  Arbitro: Valentina Santarelli (AN);   2° Arbitro: Tiziana Sollazzi (RN)

 

La sosta non è stata prolifica e benefica per gli uomini di mister Russo Paolo che contro una squadra in lotta per la salvezza non riescono ad essere ben concentrati, ed anche se sulle prime sono in partita poi si sciolgono come la neve al sole. Gli abruzzesi stando al penultimo posto della graduatoria, sono insieme al Club Italia in lotta per non retrocedere nella serie inferiore. La squadra della costiera ha giocato fino ad un certo punto, ma il muro locale ha avuto la meglio sugli attacchi dei sorrentini.

  

 

LA GARA – Comunque è stata equilibrata e la Galeno è riuscita ad avere la meglio grazie alle maggiori motivazioni che hanno accompagnato la squadra di mister Flacco Monaco, bisognosa di punti per restare in lotta per una salvezza ancora non sicura, visto il 3-2 col quale il Club Italia ha battuto il Gioia del Colle, ormai salvo. L’inizio vede le due squadre battere colpo su colpo, ma il muro degli abruzzesi respinge i vari attacchi ospiti, ed anche se essi sono in vantaggio tre punti, i vari Guidone, Gentile e Gradi suonano la carica della rimonta. E grazie a due ace di Guidone la Galeno comincia a prendere le distanze, mentre Ricciardello e soci anche se costruiscono molto, non riescono a fermare la palla a terra di Della Nave che porta il primo set ai gialloblu. Nel secondo i locali dopo un iniziale fase di studio, innestano la marcia con vari punti consecutivi. Ma nonostante che il muro teatino continui ad avere la meglio, Costa, Cuccaro e Bassi danno la scossa ai crocieristi con le loro efficaci palle a terra ed il match si riporta in parità. La quale resiste fino a quando Gradi e Gentile riescono a sfruttare i varchi a loro favorevoli. I biancoazzurri tentennano e riescono ad arginare senza efficacia l’azione grintosa dei vari Giudone, Roberti e Gentile. Così la squadra di mister Flacco Monaco raccoglie il primo importante punto, ma quelli che vuole sono tre.  E la terza frazione inizia come la prima, con un equilibrio iniziale nel quale a menare le danze sono i vari Roberti, Giudone e Gradi, da un lato, e Costa, Bassi e Cuccaro, dall’altro. L’incontro è avvincente, ma stavolta il muro crocierista si fa valere, questo non basta perché Della Nave e Roberti affondano i colpi dove gli uomini di mister Russo peccano, in fase ricettiva, specie in difesa. Così gli abruzzesi si portano in vantaggio e lo mantengono fino a quando Scialò, Cuccaro e Costa riescono, grazie alle loro penetranti schiacciate, a restare nella loro scia. Ma Ricciardello e Costa riescono a riportare la MSC sotto  in un finale da brivido (24-23). Il colpo di coda lo da Gradi con una palla vincente che da i tre insperati punti agli abruzzesi.

         Cuccaro, Costa, Ricciardello.

 

GIUSEPPE SPASIANO

 

Lascia una risposta