Penisola Sorrentina e qualità del digitale terrestre

0

Il Ministro dello Sviluppo Economico risponde alle interrogazioni presentate dai parlamentari Idv Di Nardo e Palagiano A seguito delle interrogazioni parlamentari presentate il giorno 18 novembre 2010 rispettivamente, dall’On. Antonio Palagiano alla Camera dei Deputati (n. 4-09518, Seduta n. 397), e dal Senatore Aniello Di Nardo al Senato della Repubblica (n. 4/04123, Seduta n. 462), il Ministro dello Sviluppo Economico ha fornito una dettagliata risposta in merito alla qualità del sistema televisivo digitale terrestre in penisola sorrentina, ed in particolare nel Comune di Piano di Sorrento. E’ stata ammessa ed accertata la situazione di disagio nel comune peninsulare indicato, sono stati allertati gli Ispettorati Territoriali nonché il Dipartimento Ministeriale competente, si è data disponibilità all’installazione di altri impianti e ripetitori, ove richiesto ed infine si è attivato un sistema di monitoraggio della situazione esistente. “Ringraziamo, a nome dell’intera comunità locale, i nostri parlamentari di riferimento” esordisce l’avv. Giovanni Antonetti esponente locale dell’Idv “in quanto hanno portato all’attenzione del Ministro competente la situazione di disagio che stanno vivendo i cittadini del Comune di Piano di Sorrento; un esempio di buona politica che, senza troppe chiacchiere, ha dato ascolto alle esigenze della popolazione e si è resa punto di raccordo tra il territorio e gli organi centrali di governo. Tutto ciò è stato reso possibile” continua Antonetti “ anche grazie all’infaticabile e preziosa attività di coordinamento, all’interno del Comune di Piano di Sorrento, di Francesco Saverio (Ciccio) Ciampa con l’Amministrazione Comunale al fine di raccogliere tutta la documentazione tecnica esistente; a questo punto tocca al Ministero dello Sviluppo Economico, ed ai suoi organi periferici, svolgere gli opportuni controlli e rispondere concretamente alle istanze dei singoli cittadini della Penisola Sorrrentina.

FONTE VICO EQUENSE ONLINE

M.P.