Napoli, sale la tensione, Lettieri nel mirino, esplode bomba carta

0


“L’aggressione a Lettieri gli porta un bel po’ di voti e fa riflettere che questa gentaglia non merita i diritti politici. Ecco una bella legge che andrebbe fatta. Chi disturba un comizio ad esempio o mostra intemperanze, dovrebbe perdere, come misura accessoria, il diritto di voto attivo e passivo per i 10 anni successivi”, il commento di un elettore napoletano schifato. Ma la musica non cambia, un lancio Ansa di un ora fa dice..Una bomba carta e’ esplosa a pochi metri dal comitato elettorale del candidato sindaco di Napoli del Pdl, Gianni Lettieri, in piazza Bovio.Molto lo spavento ma non ci sono stati feriti. A riferirlo un candidato al Consiglio comunale del Pdl, Mimmo Vitullo, il cui comitato e’ proprio vicino a quello di Lettieri. Ieri il candidato sindaco di Napoli era stato vittima di un tentativo di agressione nel centro antico della citta’. La musica non cambia. Giovanni Farzati

Lascia una risposta