Anacapri (NA). Café Casa Oliv for arts and events.

0

 

Articolo di Maurizio Vitiello – Ad Anacapri sarà aperto il “Café Casa Oliv for arts and events”.

 

 

 

 

 

CAPRI, VILLA SAN MICHELE: DIVENTA UN CAFFE’ LO STORICO LUOGO CHE OSPITO’ LA MARCHESA CASATI E SOFIA LOREN.

 

 

 

SI INAUGURA CAFE’ CASA OLIV ALL’INTERNO DI VILLA SAN MICHELE, STORICA RESIDENZA TANTO AMATA DALLA MARCHESA CASATI E DA SOFIA LOREN

 

 

 

 

 

 

 

Finalmente!

 

Mercoledì 27 aprile 2011, alle ore 19,00, all’interno della splendida e scenografica Villa San Michele, casa-museo del medico e scrittore Axel Munthe, oggi sede permanente delle istituzioni svedesi a Capri, verrà inaugurata una parte della residenza anacaprese, finora chiusa al pubblico, trasformata in uno spazio adibito a coffee shop, tea room e bistrot, dove si svolgeranno presentazioni, piccole mostre, performance dal vivo: il Café Casa Oliv for arts and events.

 

Un luogo storico, abitato negli anni ’20 dalla leggendaria Marchesa Casati Stampa che, luminosa star dell’alta società europea del tempo – a detta di Gabriele D’Annunzio – l’unica donna che lo avesse mai sbalordito – lo trasformò in appartamento dal gusto teatralmente bizzarro.

 

Tra gli ospiti illustri si dice che Oscar Wilde vi dimorò dopo esser stato cacciato dall’Hotel Quisisana, così come Rainer Maria Rilke, Henry James, pare Greta Garbo, e molti altri ancora.

 

Ultimo in ordine di tempo, il primo sovrintendente Josef Oliv, da cui il nome attuale, autore e giornalista per “Svenska Dagbladet”, grande amico di Axel Munthe, che fu designato nel 1949 esecutore testamentario e direttore della Fondazione.

 

Uomo dalla fervida immaginazione, fu ammirato al punto tale che la diva italiana per eccellenza, Sofia Loren, durante la lavorazione del film con Clarke Gable “La baia di Napoli”, girato a Villa San Michele, quando lo incontrò non poté trattenersi dal chiedergli un autografo, capovolgendo, per una volta, i ruoli – vedi foto allegata, su in alto, a sinistra -.

 

A tagliare il nastro sarà l’Ambasciatore di Svezia Ruth Jacoby e la Presidente della Fondazione Axel Munthe Villa San Michele Carin Fischer, presenti sull’isola azzurra con tutto il consiglio di Amministrazione, accolto dal Vice Console di Svezia, Peter Cottino.

 

Uno spazio, dunque, dove l’architettura ottocentesca e l’originale stile anni ’50, che caratterizzava gli interni della casa, si coniuga con il moderno design del bancone realizzato dal giovane architetto caprese Alessandro Lucca.

 

I materiali utilizzati hanno un denominatore comune: la semplicità.

 

Legno teck, marmo bianco e vetro serigrafato sono combinati creando un’atmosfera calda, rigorosa ed elegante.

 

Åke Axelsson è stato il designer scelto per l’arredamento, considerato in assoluto uno dei più bravi disegnatori d’interni internazionali.

 

Famoso per la realizzazione di sedie dallo stile semplice, ma ricercato.

 

L’artista svedese ha firmato non solo pezzi di decoro, ma anche progetti di ristrutturazione per spazi pubblici e commerciali di grande rilievo.

 

In esclusiva per il nuovo ritrovo anacaprese ha ideato una seduta stile panca ribattezzata “Michele”. 

 

 

La serata, cui parteciperanno tutte le istituzioni capresi, personaggi di spicco dell’Isola e amici affezionati di Villa San Michele, sarà allietata da un’esibizione musicale tratta dal repertorio classico napoletano del chitarrista e cantante Franco Moreno.

  

 

Ovviamente, da non perdere quest’esclusivo meeting.

 

  

Maurizio Vitiello

 

 

 

 

 

Info:

 

per visitare Villa San Michele:

 

tel. 081.8371401; www.villasanmichele.eu