Agerola. La processione del Venerdì Santo

0

Ad Agerola la processione ha attraversato i luoghi più caratteristici del paese, con vedute panoramiche mozzafiato sulla costiera amalfitana. L’itinerario di questa Via Crucis ricostruisce e commemora il percorso doloroso di Cristo: le varie scene si sviluppano attraverso un percorso cittadino che copre una distanza di circa 10 chilometri. La prima stazione (ore 15) «Gesù tradito da Giuda» ha inizio nella frazione di San Lazzaro per poi proseguire nelle altre piazze del paese. La processione, proposta dall’inizio del 1900, e durata almeno cinque ore e si è conclusa con il rito della crocefissione allestito nel parco della Colonia Montana. «Anche quest’anno – afferma Giovanni De Stefano, presidente dell’Anspi – abbiamo deciso di presentare un rito religioso che ad Agerola si ripete ormai da oltre un secolo. L’idea è creare una particolare atmosfera delle ultime dodici ore di Cristo, attraverso le strade del centro cittadino e avvalendoci della partecipazione di circa 50 figuranti».

f.f. Il Mattino di Napoli

proposto da Michele Pappacoda