SALERNO LA SQUADRA DI CALCIO DEL SAPRI IN MANO ALLA NDRANGHETA

0

Salerno Cilento Calcio e ‘ndrangheta: sono l’Interpiana di Cittanova ed il Sapri, che militano nel campionato di serie D, girone I, le due squadre di calcio sequestrate stamani dalla guardia di finanza di Reggio Calabria, con la collaborazione dei carabinieri, insieme ad altri beni per un valore complessivo di 190 milioni di euro.

I beni, secondo l’accusa, erano riconducibili alla cosca Pesce di Rosarno, che avrebbe utilizzato le due formazioni per accrescere il proprio consenso sul territorio. Le due formazioni, attualmente, occupano posizioni di centro classifica nei rispettivi campionati.

Anche la procura della Federcalcio, guidata da Stefano Palazzi, ha aperto un fascicolo per indagare sulla vicenda di Sapri e Interpiana di Cittanova, i due club di serie D posti sotto sequestro stamane dalla Guardia di Finanza di Catanzaro, insieme a beni per 190 milioni, nell’ambito di un’inchiesta sulla ’ndrangheta.

Il Corriere del Mezzogiorno

proposto da Michele Pappacoda