Costiera amalfitana Il "tappetto" della basilica di Minori

0

costiera amalfitana “Un fiore dal mare” potrebbe essere il titolo dell’opera dei giovani artisti minoresi, guidati da Angella Lembo, che, continuando una nobile e secolare tradizione, raffigurano, in uno spazio della basilica di santa Trofimena, un nomento della vita di Cristo. Una volta questo “tappeto” occupava lo spazio antistante la cappella del Cristo Morto, mentre da qualche anno è creato  davanti a quella del santissimo Sacramento. “Tappeto” perchè il grande quadro è creato , con una mirabile tecnica, sul pavimento di marmo. Quest’anno, oltre ad una scena della vita del Salvatore, compare qualcosa di diverso: uno scorcio di Atrani, teatro della tragedia che ha coinvolto una giovane, solare, bella, educata ragazza  minorese: Francesca. Il mondo intero ha vissuto momenti, giornate di immenso dolore per la scomparsa di Francesca e di profonda commozione ed ammirazione per la compostezza, la Fede, l’amore per la Famiglia del papà, esempio per tutti.

La comunità minorese, nella prima Pasqua senza di Lei, ha pensato bene  di dedicare a Francesca quel “tappetto” a testimnonianza del mai sopito amore per quella giovane figlia di Minori, così repentinamente ed in modo inconcepibile sottratta all’affetto di tutti.

g.a.