MERCATO SAN SEVERINO VIOLENTA BAMBINO DI 11 ANNI MENTRE GIOCA A PALLONE. ARRESTATO

0

Violenza ad un bambino da parte di un trentenne mentre giocava a calcetto nel salernitano . I Carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino, congiuntamente a personale della Questura di Salerno, hanno arrestato S.G., 30enne con precedenti, in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’ufficio GIP del Tribunale di Salerno per violenza sessuale aggravata ai danni di un minore. L’uomo è ritenuto responsabile di un episodio di violenza sessuale, consumato lo scorso 7 aprile in un comune della Valle dell’Irno, ai danni di un ragazzo di 11 anni. Quella sera il minore, mentre stava giocando a calcio con un coetaneo in un campetto vicino ad una chiesa, venne avvicinato da uno sconosciuto che lanciò volutamente il pallone in un terreno adiacente, dove, dopo avergli “tappato” la bocca con le mani, abbassò i pantaloni al ragazzino costringendolo a subire atti sessuali. Il bambino riuscì a divincolarsi ed a scappare, avvisando dell’accaduto il suo amichetto e dei passanti; in evidente stato ansioso, subito dopo, venne accompagnato dai genitori presso l’ospedale di Salerno. Immediatamente i carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino avviarono le indagini, accertando che l’uomo si era allontanato dalla comunità per tossicodipendenti, posta a fianco del campetto di calcio, dove era sottoposto agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio. Le immediate ricerche indussero l’uomo, nella tarda serata, a costituirsi presso la Questura di Salerno, dove il personale della Sezione Volanti lo arrestò per evasione. Le indagini dei carabinieri sono proseguite a ritmo serrato, portando all’emissione del provvedimento cautelare.

Lascia una risposta