tentato omicidio : giovani di etnia rom lanciano pesanti sassi dal cavalcavia ferito 36enne

0

Nel pomeriggio di ieri, nella tangenziale Nord che congiunge alla Milano-Aosta, una banda di piccoli di etnia rom del campo di strada Aeroporto, hanno gettato pietre enormi. Una pietra ha raggiunto il parabrezza di un camion, che s’è frantumato. L’autista, un giovane italiano, è riuscito a sterzare per fortuna nella corsia di emergenza, e poi a frenare l’autoarticolato. Fortunatamente il camionista e’ rimasto illeso, ora, la polizia ha aperto un’indagine.

 

La pattuglia della Stradale di corso Giambone con celerità e’ arrivata sul posto, notando i teppisti che scappavano dal cavalcavia per raggiungere di corsa il campo nomadi.

Il comandante, commissario Maurizio Barone, sottolinea che questo lancio di sassi non è un fatto isolato, si ripetono queste azioni gravissime e simili piu’ di tre volte l’anno.

Inviate in Prefettura diverse relazioni di questi eventi, cercando di promuovere interventi di prevenzione per vanificare questi pericoli.

Per suddetti ragazzini di etnia rom, i lanci di pietre hanno il significato di di un gioco insensato e maniacale senza obiettivo alcuno, spiegano gli agenti.

Intanto si intensificheranno i controlli in questa zona, considerando che statisticamente questi eventi si ripetono con l’estate.

Una considerazione che fa riflettere è l’affermazione di un intermediario culturale che da tempo si dedica a famiglie Rom: <un’azione da considerarsi come prova di coraggio che permette di entrare a far parte di cosche organizzate>

Speriamo, comunque, che le tragedie si possano sempre evitare come e’ accaduto questa volta.

Lascia una risposta