NAPOLI-12 APR.2011-LIBR.LOFFREDO-VOMERO-PRES. LIBRO “LA BAMBOLA SULLA SEDIA” DI MARIA CARLA RUBINACCI.

0

IL 12 Apr. ultimo scorso, nel salone della libreria Loffredo in Via Kerbaker a Napoli, a cura del Centro Culturale Cosmopolis e di Monica Florio, per cortese invito della Presidente del Centro Cosmopolis, giornalista Marisa Pumpo Pica,  abbiamo presenziato alla presentazione del romanzo “la Bambola sulla Sedia” della Statale 11 Edizioni.

Nel salone presente un folto pubblico.  Al tavolo dei relatori, con l’Autrice,  (in ordine alfabetico) Christian Di Masi, Annella Prisco Saggiomo,  Marisa Pumpo Pica e Maria Rosaria Riccio.

L’autrice, Maria Carla Rubinacci vive a Napoli, il suo esordio nel mondo della narrativa risale al 2002 con il Covo di Villa Arzilla, seguono poi Il giorno che mi amerai e la Fantasia di Francesca. Maria Carla è autrice inoltre di vari racconti,  animati da protagoniste femminili dotate di grande fascino.

Il volume di 138 pagine, si presenta in una semplice efficace veste tipografica, in copertina l’immagine di una grande bambola su una sedia. Nella prefazione Marisa Vettali scrive tra l’altro…E’ una vicenda di donne : le protagoniste sono due amiche, legate dalla stessa emozione di crescere e dallo stesso desiderio di crearsi il futuro, nel quale credono fortemente e per il quale studiano e lavorano con brio. Lo scenario che fa da sfondo alla vita delle due ragazze è una Milano frenetica……

Della storia, ne riportiamo solo un sunto: “Due amiche, Lidia e Gisella condividono gli anni dell’adolescenza, finchè le loro strade si dividono per rincorrere i loro sogni. Gisella diventa una top model, la cui carriera non sempre sarà facile fino all’abbandono del compagno da cui ebbe una figlia, Chantal. Sarà proprio la bambina che riunirà le due amiche, riscoprendo il loro profondo legame”.  

Introduzione di Marisa Pumpo Pica, che ha illustrato  trama  e personaggi del romanzo, con opinioni sul rapporto tra autrice e protagoniste del romanzo. La Pumpo, ha poi ceduto la parola ad Annella Prisco Saggiomo, che ha spaziato con ottima, semplice e sciolta verve, sulla trama, esprimendo anche, efficaci opinioni,  sulle protagoniste dell’opera e sulla progressiva ascesa di Maria Carla Rubinacci, quale valida scrittrice. La parola è rimbalzata poi ancora a Marisa Pumpo che, dopo ulteriori commenti, ha invitato Maria Rosaria Riccio a leggere capitoli del libro, sollecitando poi, un intervento di Christian Di Masi. Christian ha prima chiosato  sulla trama del volume, ma, per non togliere il gusto del finale ai lettori, si è soffermato principalmente su alcune frasi del volume e sul rapporto Lidia / Gisella, che alla fine, hanno generato domande all’autrice.  Maria Carla,  si è complimentata con  relatrici,  relatore ed ha sottolineato il suo rapporto tra Milano e Napoli, tema che, poco prima,  era stato  parte dell’intervento di Annella Prisco Saggiomo.

Maria Carla, ha ringraziato le relatrici, illustrando a sua volta, il rapporto che lega lei ed una delle protagoniste del suo romanzo e, tra la generale sorpresa,  ha detto che ella, era  presente in sala.

A conclusione, meritati ringraziamenti da  Maria Carla Rubinacci e Marisa Pumpo Pica, sono andati a Monica Florio, quale organizzatrice dell’evento,  a Christian Di Masi ad Antonella Prisco Saggiomo ed a Maria Rosaria Riccio per la loro collaborazione, con un saluto al pubblico, che con lunghi applausi, ha espresso ampi consensi.

Porgiamo complimenti a Maria Carla Rubinacci per il suo progressivo successo nella narrativa, ai relatori tutti, a Maria Rosaria  Riccio per le sue efficaci letture/recitazioni, al Centro Culturale Cosmopolis, nella persona della presidente giornalista Marisa Pumpo Pica ed a Monica Florio giornalista, per la cura del riuscito evento ed alla libreria Loffredo, per gli scrittori e relatori di ottimo livello, che ha ospitato nel suo salone.  

Alberto Del Grosso

Giornalista Fotoreporter

Garante del Lettore di Positano News