ROMA, UCCISA SULLE STRISCE: IL PIRATA È UN 21ENNE

0

ROMA -Una strada della periferia romana scambiata per una pista di Formula Uno. Era lanciata a velocità folle la Fiat Punto nera che falciato una giovane badante bengalese di 38 anni che attraversava sulle strisce. Il pirata della strada, un giovane di 22 anni, è stato rintracciato nel tardo pomeriggio dalla polizia ed ora si trova negli uffici della polizia. È stato trovato in via Braccio da Montone, nel quartiere di Torpignattara, ed era in stato confusionale. Ora sarà sottoposto all’alcol ed al droga test. L’impatto è stato devastante: la donna è stata sbalzata per alcuni metri, il corpo è finito sul marciapiede. Un’altra persona che era con lei, un suo amico, è rimasta lievemente ferita ed è in stato di choc. Ma non è stato l’unico testimone dell’incidente mortale. A quell’ora, era mezzogiorno, molti hanno visto quell’auto che sembrava un bolide che sfrecciava su una strada che ha molti attraversamenti pedonali, incroci pericolosi e semafori. «Era a velocità folle, sembrava un’auto di Formula uno, un bolide. Ho visto la donna letteralmente volare sul marciapiede opposto. L’auto dopo l’impatto non si Š fermata e ha ripreso la sua folle corse», dice un ragazzo che ha visto la scena. Sull’asfalto i segni di quello che potrebbe essere stato un tentativo di frenata ma la velocità era alta e l’impatto è stato inevitabile e letale. «Qualcuno dopo avere visto tutto ha tentato di inseguire l’auto pirata con la sua auto, ma invano, era impossibile raggiungerla», aggiunge una signora. E sono state proprio queste testimonianze a permettere ai vigili di identificare la Fiat Punto nera e di sapere che a bordo le persone erano due. Forse proprio sapendo che aveva le ore contante il passeggero si è costituito. Ha 21 anni ed è romano. Si è presentato al commissariato Prenestino. Intanto il Comune di Roma ha deciso di costituirsi parte civile in un eventuale processo a carico dei responsabili. «Esprimiamo massima solidarietà ai familiari della donna investita e uccisa da un’auto pirata questa mattina al Prenestino. L’indagine condotta dalla Polizia Municipale ha ottenuto immediatamente riscontri decisivi, portando all’individuazione del veicolo coinvolto – dice Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità di Roma Capitale – Episodi del genere non possono essere tollerati nella nostra città. Una cosa è certa: incidenti del genere non rimarranno mai senza colpevoli grazie all’intervento delle forze dell’ordine. Ci auguriamo che la magistratura infligga pene esemplari, in modo che in futuro tragedie come questa possano essere evitate».

fonte Leggo

inserito da Michele Pappacoda