Handicap di servizi turistici a Minori in costiera amalfitana. Pasqua senza approdo

0

Tutti i centri marini della costiera amalfitana, e oltre, hanno il grande problema dell’assenza delle linee del metrò del mare ,che è un grande svantaggio turistico ed economico, oltre che di immagine. Ma Minori, la cui efficienza turistico-.economica sembra segnare dei contraccolpi, ha anche il problema aggiuuntivo del trasporto marittimo locale, perchè è senza approdo. Siamo, come da sempre ripetuto, alla vigilia della tanto attesa settimana di Pasqua, probabile foriera di frotte di turisti di ogni nazionalità, ed il molo di attracco è, ancora oggi, inagibile. Le avvenute mareggiate dei mesi scorsi (prevedibili del resto) hanno irrimediabilmente danneggiato la parte terminale (quella dell’attracco, quella non fissa, quella non di cemento, quella fatta con i pezzi componibii (simili alla Lego) che saltano ad ogni umore nero del mare, lasciando, però, di umore ancora più nero chi spera di trarre profitto dalla perfezione della struttura). Ora(non prendiamoci in giro dicendo il contrario), prima che sia messo a posto si arriverà certamente ad estate inoltrata; se non alla fine di essa perchè si sta pensando (nelle famose stanze del palazzo) di usare il cemento armato o prefabbricati pesanti per riparare la parte colpita dalla furia del mare.

E, allora, niente metrò, niente battelli per Amalfi – Positano – Capri – Salerno ( a meno che le operazioni di imbarco e sbarco non avvengano, cosa improbabile ed improponibile, direttamente sull’arenile; scarsa presenza di ausiliari del traffico sul territorio; ufficio postale chiuso nonostante proclami di diversa natura; sede strradale di via Nuova a rischio incidenti; e così via.  Così si appresta Minori ad affrontare la stasgione turistica lavorativa

g.a.

Lascia una risposta