Cilento. Capaccio Indagato per truffa si dimette assessore Iannelli

0

Capaccio. La notizia era nell’aria già da qualche giorno, ma sembrava che il rinnovo della fiducia, espressa dal sindaco Pasquale Marino, avesse convinto l’assessore Antonio Iannelli a rimanere in Giunta. Invece, ieri mattina, l’assessore all’Agricoltura del Comune di Capaccio ha rassegnato le dimissioni dall’incarico affidatogli nel 2009.«Essendo in corso un’azione giudiziaria che mi riguarda, al fine di chiarire la mia posizione e potermi difendere liberamente senza coinvolgere gli organi comunali, comunico le mie irrevocabili dimissioni da assessore comunale all’Agricoltura – ha detto – Oggi sono tranquillo e fiducioso nelle procedure giudiziarie e sicuramente chiarirò questa posizione al più presto, difendendomi da libero cittadino, come già detto in precedenza. Ringrazio in primis il sindaco, che ha scelto di assegnarmi questa carica dimostrandomi tutta la sua fiducia e stima, ma anche tutti coloro che, fin dall’inizio, mi hanno affiancato e sostenuto, così come tutti i dipendenti comunali per la collaborazione dimostrata e coloro che, votandomi, mi hanno dato questa opportunità con l’aspettativa di avere ancora lo stesso sostegno una volta chiarita la mia posizione, per riprendere ad operare a favore dello sviluppo del nostro territorio». L’azione giudiziaria a cui fa riferimento Iannelli è quella relativa all’indagine su abusi edilizi in località Macchia dell’Olmo, in cui risulta indagato, per i reati di truffa, speculazione edilizia e lottizzazione abusiva. Altre nove persone sono indagate nell’ambito della stessa indagine. I reati contestati dalla Procura di Salerno risalgono al 2007, quando Iannelli non era ancora assessore. A lui era intestato il terreno su cui, secondo la procura, sarebbe avvenuta la lottizzazione abusiva. «Ho preso atto con rammarico delle dimissioni dell’amico Antonio Iannelli – ha commentato il sindaco Marino – La sua decisione gli fa onore, sia come amministratore che come uomo. Noi tutti consideriamo il suo gesto come un’autosospensione momentanea. Iannelli continuerà a far parte della nostra squadra e quando la sua posizione sarà definitivamente chiarita, riprenderà il suo posto in giunta e sarà tra i nostri candidati alle elezioni del 2012». Iannelli, eletto consigliere comunale in una delle liste che sostenevano la candidatura del sindaco Marino, era entrato a far parte della Giunta a giugno del 2009 come assessore all’Agricoltura, Industria e Forestazione.

Paola Desiderio Il Mattino di Napoli proposto da Michele Pappacoda

Lascia una risposta