Fisciano. A fuoco una palazzina salva una coppia di coniugi

0

FISCIANO. Tragedia sfiorata ieri pomeriggio a Lancusi. Una palazzina va a fuoco. All’interno due persone che, però, non si accorgono delle fiamme. Solo l’intervento del vicecomandante della polizia municipale di Fisciano ha evitato il peggio. Erano circa le 18 quando il tenente Francesco Della Bella, transitando in via Nastri si è accorto di un fumo nero che fuoriusciva da una finestra situata al primo piano dell’edificio e ha allertato i residenti che stavano, invece, conversando al piano terra. I due, che non si erano accorti di nulla, sono stati fatti evacuare immediatamente. Intanto sul posto, in attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco di Salerno, è intervenuto un mezzo della protezione civile dell’associazione La Solidarietà che ha iniziato a spegnere l’incendio. Il tenente Della Bella si è preoccupato di chiudere tutte le utenze, elettricità e gas, per evitare ulteriori pericoli, poi, prima di lasciare l’edificio, ha provveduto a controllare che al suo interno non ci fosse nessun altro. Dopo poco sono giunti i caschi rossi con due autobotti e hanno completato il lavoro. Probabile corto circuito la causa delle fiamme, anche se in serata, per sicurezza, sono stati espletati ulteriori accertamenti. Il fuoco si è sprigionato all’interno di una camera da letto. La scintilla forse si è sviluppata da un computer lasciato in funzione. «Quando il tenente ci ha avvertito – racconta la signora che si trovava all’interno dell’abitazione – ho avuto una gran paura. Soprattutto quando abbiamo capito che non si poteva salire al primo piano perchè non si riusciva a respirare».

Paola Florio Il Mattino di Napoli

proposto da Michele Pappacoda