Fincantieri, tensione al comune di Castellammare: giù le transenne

0

Ancora proteste a Castellammare questa volta tutta la città è insorta . I manifestanti sfondano una barriera, le forze dell’ordine disposte in assetto antisommossa. L’area limitata alla folla dall’ordinanza sindacale è in parte invasa da lavoratori con le bandiere di partiti e sindacati Nuovi momenti di tensione a Castellammare di Stabia dove è in corso da questa mattina lo sciopero in difesa della Fincantieri. Due giorni fa, il blocco della Circumvesuviana all’altezza di via Nocera. Poi la distribuzione, sulla statale sorrentina, di volantini in italiano e inglese a passanti e turisti per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla grave situazione occupazionale dei cantieri stabiesi. Poche ore fa i manifestanti hanno sfondato la barriera formata da transenne che limitavano l’area antistante la sede del Comune di Castellammare che, per una disposizione del sindaco, Luigi Bobbio, non può essere occupata da persone o veicoli. Tansenne interpretate come simbolo delle distanze esistenti tra l’amministrazione comunale ed i problemi sociali della città. Le forze dell’ordine si sono disposte in assetto antisommossa davanti all’ingresso del municipio. L’area limitata alla folla dall’ordinanza sindacale è in parte invasa da manifestanti con le bandiere di partiti e sindacati.

         scelto da michele de lucia