Praiano Amendola ha sciolto le riserve Di Martino candidato a sindaco. Forse tre liste a correre

0

Praiano costiera amalfitana . Amendola ha sciolto le riserve Di Martino candidato a sindaco ma potrebbero essere tre i candidati a sindaco che i praianesi troveranno ai nastri di partenza nella prossima tornata elettorale del paese nel cuore della costa d’ Amalfi.

Una vera e propria novitá per Praiano che, negli ultimissimi anni, ha vissuto la rivalitá politica sempre nella forma di “duopolio”. Stavolta, invece, le riunioni e gli incontri potrebbero avere come immediata conseguenza quella di dare vita a una nuova compagine che si andrebbe ad affiancare alle rivali storiche. Insomma la corsa allo scranno più alto del parlamentino cittadino, qualora fossero rispettate queste indiscrezioni, si preannuncia incerta e altrettanto complicata sarebbe formulare qualsiasi pronostico. Sicuramente a comporre la “start list” ci sará il gruppo che, da due lustri, amministra la cittadina costiera. Il timone, vista l’impossibilitá del sindaco uscente, Gennaro Amendola, di ricandidarsi a primo cittadino, dovrebbe essere affidato, nel segno della continuitá, al suo vice, Giovanni Di Martino. Amendola, tuttavia, non si metterá in disparte, ma parteciperá attivamente e in prima persona alla competizione, presentandosi come consigliere. Di contro la minoranza sembrerebbe essere spaccata in quanto non si sarebbe trovato un accordo tra i suoi componenti e, perciò, una costola dell’opposizione avrebbe deciso di continuare autonomamente nel percorso esplorativo. •

E, proprio per questo motivo, esiste la concreta possibilitá che a formare la griglia possano essere tre liste, nel caso in cui non lo strappo non dovesse essere ricucito e, soprattutto, non sopraggiungano accordi dell’ultim’ora. Al comando di una delle formazioni che chiederebbe la fiducia ai concittadini, dovrebbe esserci Salvatore Sorrentino che, giá cinque anni fa, tentò di sbarrare la strada alla riconferma della maggioranza uscente. L’altra compagine, invece, dovrebbe essere capitanata da Valerio Milano che, poco più di un mese fa, lanciò la proposta, non accettata, di formare una unica lista con tutte le forze politiche. (g.d.s.)

Foto Giovanni Scala