Festa dei diritti possibili a Vico Equense

0

Uno spazio di confronto sul futuro delle politiche sociali a Vico Equense, una riflessione collettiva sui diritti negati, prospettive e possibilità di miglioramento a partire dalle richieste dal basso: questi i temi dell’incontro pubblico “Festa dei Diritti Possibili” previsto per il 13 marzo alle 10.30 a Castello Giusso di Vico Equense e promosso dal comitato locale “Il Welfare non è un lusso”.

Il fine che il comitato si propone si riassume in un impegno a tenere alta l’attenzione, in penisola sorrentina, sul futuro prossimo dei servizi alle persone.

Vico Equense è un Comune privo di asili nido, di case di riposo per anziani o di parchi gioco attrezzati per i più piccoli.

La “Festa dei Diritti Possibili” vuole essere un’occasione pragmatica per rilanciare proposte fattive, per chiedere alla Politica maggiore attenzione per le persone, per la loro felicità.

il Comitato “Il Welfare non è un lusso” vuole tracciare, insieme alle persone, possibili vie d’accesso all’affermazione dei diritti civili di una comunità; per questo è importante per i cittadini di Vico presenziare all’evento, confrontarsi attraverso un’analisi sulle condizioni reali e quotidiane e far emergere le contraddizioni, farsi interpreti diretti di esigenze e di bisogni e tracciare insieme al comitato, agli ospiti e relatori, una strategia partecipata di intervento, perchè i diritti sono “possibili” in quanto espressione di una comunità, atto responsabile di partecipazione e di cittadinanza attiva.

Interverranno Sergio D’Angelo, Ferdinando Astarita, Giuseppe Dilengite, Aldo Starace e Michele De Angelis; moderatore Francesco Di Maio. L’amministrazione di Vico Equense è stata invitata all’evento, mentre per intrattenere i bambini presenti sarà attivato un laboratorio di lettura creativa.