Scilipoti risse in discoteche Sorrento interrogazione parlamentare su Fauno e Penelope

0

C4/10962 è l’interrogazione parlamentare che riguarda il by night in penisola sorrentina presentata il 22 febbraio scorso sta andando avanti Positanonews ne pubblica il testo integrale Domenico Scilipoti è un deputato di Italia dei Valori che è passato con Berlusconi facendo un gruppo misto vicino al PDL e salvandolo dalla sfiducia. Vicesindaco di Terme Vigliatore in provincia di Messina, sciolto per infiltrazioni, ha avuto una condanna per una vicenda che riguardava progetti di una cooperativa edilizia..

SCILIPOTI. – Al Ministro dell’interno. – Per sapere – premesso che:
la sicurezza delle persone rientra tra le finalità primarie di ordine sociale ed economico perseguite dallo Stato;
persistono fatti delinquenziali estremamente gravi che si commettono in alcuni locali pubblici e discoteche di Sorrento in provincia di Napoli, ed in particolar modo quelle denominate «Penelope» e «Fauno», quest’ultima passata alle cronache mediatiche con video pubblicizzati su «Youtube», dove mostrano risse furibonde, con sangue sparso sui divani e quant’altro. Questi fatti criminosi avvengono ogni sabato sera, come è dimostrato dai verbali redatti dagli agenti di pubblica sicurezza che sanzionano amministrativamente i detti locali, dalle denunce dei genitori dei ragazzi aggrediti e dai verbali di pronto soccorso dell’ospedale locale «Santa Maria della Misericordia»:
le forze dell’ordine addirittura intervengono puntualmente per segnalare schiamazzi notturni e inquinamento acustico e ambientale, prodotto dai suoni dei volumi alti della musica tenuti dalle discoteche incriminate, che, come noto, può essere causa di importanti patologie a carico dell’organo dell’udito e dell’apparato cardiovascolare e respiratorio;
intanto, va segnalato che il sindaco del comune di Sorrento a quanto consta all’interrogante non ha posto atti amministrativi di freno per evitare il susseguirsi degli episodi enunciati, pur avendone l’opportuna autorità, quali il blocco delle licenze e la chiusura temporanea;
inoltre non si comprende per quale motivo il prefetto di Napoli, non intervenga drasticamente su un allarme sociale così diffuso, ormai, visto che questi atti si consumano da parte di giovani sotto l’effetto dell’alcol;
sarebbe altresì opportuno che gli uffici del lavoro, la SIAE e quant’altri, preposti al controllo del personale che lavora in queste discoteche, effettuassero serrati controlli;

i giovani del posto e le persone che sporadicamente dai Paesi limitrofi frequentano questi locali, sono continuamente esposti al rischio di essere aggrediti selvaggiamente da coloro che invece di divertirsi in modo sano e civile, si pongono in una situazione di efferata cattiveria, tanto da compiere atti di irripetibile gravità, arrecando ingenti danni alle persone e alle cose;
a tutt’oggi, vane sono state le denunce alla procura della Repubblica del tribunale di Torre Annunziata, competente per territorio ed inutili gli esposti fatti pervenire alle competenti autorità amministrative da parte di tanti cittadini che non si sentono più tutelati -:
se il Ministro non ritenga necessario ed urgente, per quanto di propria competenza, valutare l’opportunità di adottare significative iniziative tese a rimuovere le cause e gli effetti prodotti dai fatti innanzi esposti;
se non ritenga necessario ed urgente valutare l’opportunità di impegnare le Forze dell’ordine per potenziare le attività volte a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica;
se non ritenga opportuno ed urgente che il prefetto di Napoli convochi un incontro con il sindaco di Sorrento al fine di avere notizie in merito allo stato delle cose per risolvere gli annosi problemi che coinvolgono i cittadini residenti;
se non ritenga opportuno accertare se e come siano stati prodotti interventi repressivi, per evitare nel prossimo futuro che altri giovani possano essere coinvolti in fatti illegali;
se sia a conoscenza di eventuali iniziative assunte al fine di tutelare i cittadini, i loro figli e tutte le persone che possano frequentare la meravigliosa Sorrento.
(4-10962)