Meta di Sorrento l´addio a Franco Mitrione

0

 Don Chisciotte con una bandiera risplendente nei suoi simboli e nel suo rosso acceso su di uno sfondo incolore. Questo è l’omaggio di Ciro Ruggiero a Franco Mitrione “Non sono bravo nelle parole – dice Ruggiero -, questa era un’opera che aveva scelto Franco e la ho modificata per ricordarlo”.

Oggi pomeriggio con partenza alle 15 dalla stazione di Meta di Sorrento vi è stato il corteo funebre con rito civile dei funerali di Franco Mitrione, con la famiglia tanti amici, in particolare della sinistra della penisola sorrentina. “Uomo integro nel suo integralismo”  seppellito con la bandiera rossa con i simboli della pace sul feretro “Franco è sempre stato leale – dice fiera la moglie -, la massa è traditrice”.

“..avevo fatto credere alla mia nipotina che eri Babbo Natale…

tu eri stato allo scherzo e lei, affascinata dalla tua voce suadente, ci aveva creduto…perchè i bambini sentono quando una persona è buona nell’anima!!!

Qui alla sezione del WWF, dove passavi a trovarci, sempre prodigo di consigli paterni, ora mancherà la tua presenza…mancherà la tua rara umanità nascosta da una dissacrante ironia, mancherà la tua capacità di indignarti, mancherà la tua voglia di combattere per salvare questa splendida terra ma, soprattutto,mancherà la tua sincera amicizia!!!” dice Claudio d’Esposito presidente del WWF Penisola Sorrentina

Franco era un “puro” della battaglia politica, intransigente, infaticabile fino allo stremo..  Dava forse fastidio, ma è quello che doveva fare chi si occupa del pubblico e “controlla” il potere.. faceva quello che sentiva come suo dovere..Ora non vedremo più “Dove sta zazà” il suo giornalino sul quale fustigava la classe politica metese come prima faceva su Agorà e ha fatto anche su positanonews.. Ciao Franco ti sia lieve la terra…