Agerola. I vigili salvano lo smemorato scappato da casa di cura

0

Agerola. Era confuso e non ricordava la sua identità né cosa gli fosse successo. Nella notte poi, grazie all’intervento della redazione del programma tv Chi l’ha visto?, è stato riconosciuto dagli operatori della casa famiglia «27 gennaio» di Fuorigrotta, da cui si era allontanato mercoledì mattina. Si tratta di Vincenzo Lepre, 58enne napoletano, trovato dai vigili agerolesi. L’uomo era in stato confusionale e per questo aveva cominciato a vagare per le strade del paese, fino a raggiungere la piazza di San Lazzaro. Lepre era seduto su una panchina sotto la pioggia, quando è stato notato da un passante che ha poi allertato i soccorritori e le forze dell’ordine. Sul posto si sono recati gli agenti di polizia locale, guidati dal capitano Gregorio Casanova, intervenuto con il maresciallo Paolo Criscuolo e l’agente Ferdinando Acampora. L’uomo è stato così avvicinato, per capire se aveva bisogno di qualcosa. Poi è stato portato nel locale comando di Pianillo, dove è stato accudito con bevande calde e cibo. La svolta è arrivata intorno alla mezzanotte, quando lo smemorato napoletano è stato riconosciuto da un dirigente della casa famiglia «27 gennaio» che, attraverso la trasmissione televisiva si è messo in contatto con i vigili di Agerola. «Abbiamo portato Vincenzo al Comune – dice il capitano Casanova – gli abbiamo dato caffè, sigarette e cibo, ma lui non ricordava niente di sé. A quel punto abbiamo deciso di chiamare la redazione di Chi l’ha visto?, e siamo risaliti alla sua identità». Una volta tornato nella casa famiglia di Fuorigrotta, il 58enne è stato sottoposto ad alcuni accertamenti per capire cosa abbia causato la perdita di memoria.

Francesco Fusco Il Mattino

scelto da Michele Pappacoda