SAMIRA SI SVEGLIA DA COMA CACCIA AL FIDANZATO -FOTO

0
3

IMPERIA – E’ stata trovata agonizzante in una campagna nell’imperiese, colpita alla nuca da un colpo di pistola. Samira Ben Saad, franco-tunisina di 20 anni, agonizzante aveva provato a scrivere le iniziali del suo killer, in un tentativo disperato, convinta forse di dover morire. Ma la ragazza, ieri, si è svegliata dal coma in cui era da due giorni, ed ha iniziato a raccontare ai carabinieri quello che è successo. E ora gli inquirenti cercano il suo compagno, Mael Combier, 22 anni, francese anche lui (di Valence-sur-Rhone), iscritto nel registro degli indagati dal sostituto procuratore Maria Antonia Di Lazzaro, con l’accusa di tentato omicidio.
Sembra, infatti, dalla ricostruzione dei carabinieri del comando provinciale di Impedia, che Samira si fosse allontanata con lui dalla Francia proprio per raggiungere l’Italia, a bordo di una Bmw scura: non è ancora chiaro, probabilmente per lo stato ancora instabile di salute della ragazza, se sia stato effettivamente Mael a spararle alla testa, e anche per questo motivo i carabinieri stanno cercando il giovane, che potrebbe essere tornato in Francia. Secondo la Procura sarebbe stato il 22enne, da poco convertito all’Islam, a sparare a Samira: Combier è ora ricercato in tutta Europa

fonte:leggo           scelto da michele de lucia

Lascia una risposta