SORRENTO. Approvato il progetto per la metanizzazione cittadina dopo venti anni di attesa

0

SORRENTO. Approvato il progetto per la metanizzazione cittadina. Il Consiglio comunale ha dato il via libera definitivo per l’allestimento della rete del gas di città, per una spesa complessiva che si aggira sui 5milioni e 300mila euro. In base all’elaborato della Seteap-Napoletanagas – la società mista pubblico-privato, che sta gestendo la metanizzazione della penisola sorrentina e che contribuisce alle spese in misura di circa il 30% – verrà realizzata una condotta principale, allacciata con quella proveniente dal Comune di Sant’Agnello, dalla quale si svilupperanno le diramazioni per raggiungere le zone periferiche di Sorrento. Per evitare ricadute sulla mobilità viaria e disagi per il turismo, l’amministrazione ha imposto una serie di vincoli per l’esecuzione delle opere. In particolare è previsto che lungo via degli Aranci e nel centro cittadino i lavori non potranno essere eseguiti dal 30 marzo al 15 ottobre, e dall’1 dicembre al 10 gennaio. Lo scavo per il posizionamento delle condotte, inoltre, dovrà essere eseguito a tratte di lunghezza limitata, in modo da circoscrivere i disagi per la circolazione e poter garantire la copertura dello scavo in tempi rapidi. Nel centro storico la ditta dovrà sistemare la pavimentazione per evitare buche o avvallamenti che possano mettere a rischio l’incolumità dei pedoni. Particolari vincoli sono stati disposti anche per quanto concerne l’allacciamento dei fabbricati. Innanzitutto questi dovranno avvenire a livello stradale e le tubazioni per il trasporto del gas nei singoli appartamenti non potranno essere posizionate all’esterno degli immobili ma solo scorrendo nelle intercapedini. «Alla Seteap – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Mariano Pontecorvo – abbiamo anche chiesto di attivare uno sportello informativo per l’utenza, presso la sede del Comune in modo da poter fornire ai cittadini tutte le notizie inerenti la nuova rete del gas». «Oggi è una giornata importante per la crescita della città – aggiunge il sindaco Giuseppe Cuomo – perché si arriva ad approvare un progetto che Sorrento attende da oltre 20 anni, con il quale riusciremo a garantire energia meno inquinante e con una rete sicura».

Massimiliano D’Esposito Il Mattino

 

proposto da Michele Pappacoda