Napoli. Angrisano :«Uscite dal Palazzo e state maggiormente per strada»

0

In data 23 febbraio 2011, presso la Sala Pignatiello di Palazzo S. Giacomo –  Napoli, si è tenuto un incontro tra gli Assessori – Pagano, Raffa, Nuzzolo e Scotti – e le rappresentanze delle categorie del Turismo del Commercio e dei Trasporti non di Linea. All’ordine del giorno le iniziative più opportune da intraprendere per migliorare la vivibilità e l’accoglienza turistica della nostra città.

Presente all’incontro, in rappresentanza di Confazienda Turismo, il Coordinatore Regionale Sergio Angrisano, coadiuvato dal Segretario Provinciale Federtaxi CISAL Mario Baldini.

L’ intervento di Angrisano si è fondamentalmente basato sulla questione sicurezza, il decoro della città ed il controllo del territorio, con particolare attenzione al sistema trasporto pubblico non di linea, il Taxi, categoria bistratta, disattenzionata, spesso colpevolizzata. Angrisano ha anche contestato l’uso irrazionale dei VV.UU., dei circa 2700 agenti disponibili, di cui solo 750 in strada, concentrati spesso nel “salotto buono” della città, abbandonando di fatto le aree del centro e le periferie .

Il responsabile regionale ha concluso il proprio intervento dando la propria disponibilità ad aprire un tavolo tecnico con le amministrazioni dell’Autorità Portuale Gesac e Comune di Napoli per sottoporre a questi ultimi il progetto (isola Bianca) di Federtaxi, a cui Confazienda stà lavorando oramai da circa due anni, che prevede una serie di cambiamenti strutturali della categoria, professionalizzazione , formazione e riconversione del servizio.

Purtroppo in questa città vengono ascoltati solitamente facinorosi e rumorosi, chi silenziosamente ed onestamente lavora rimane  solitamente inascoltato.

Agli assessori presenti, dai cui interventi è sembrato amministrassero e vivessero in un’altra città, Angrisano ha consigliato di “uscire dal Palazzo e di stare maggiormente per strada”, per avere almeno un minimo di conoscenza della città, al fine di capirne i limiti e le problematiche.

 

Lidia Ianuario

Addetto Stampa Sergio Angrisano 

Lascia una risposta