Le grandi infrastrutture a Napoli ed in Campania

0

Al convegno: “Le grandi infrastrutture a Napoli ed in Campania”

promosso e coordinato dall’Associazione Napoli Europea- presso il terminal  della Stazione Marittima  al Molo Angioino di Napoli – è scaturita una fotografia, in un certo modo inedita delle problematiche   che a breve andranno a  confrontarsi su tutto il territorio. Sono intervenuti l’Amministratore Delegato del Gruppo Ferrovie dello Stato Mauro Moretti, il senatore Salvatore Lauro presidente dell’Associazione Napoli Europea e il Vice presidente Avvocato Cesare San Marco.

“Ridare a Napoli  il suo ruolo storico da città internazionale con  un sistema di collegamenti competitivi con le altre metropoli  europee tramite l’ organizzazione una forma urbana più coerente tra il sistema ferroviario e i trasporti interni  per superare il divario tra i vari paesi europei. Roma Napoli distano  grazie all’alta velocità poco più di un’ora di treno. iI grande progetto d’integrazione delle aree urbane di Roma e Napoli comincia a prendere forma.Un progetto ambizioso per molteplici motivi che si propone di trasformare la capitale e  Napoli in un’unica grande metropoli usufruendo di una serie d’infrastrutture che permetteranno di eliminare le distanze spaziali tra le due città puntando al mercato del lavoro in entrata e in uscita e alla rivalutazione delle sinergie presenti in entrambi i territori. la vera novità non è nelle singole opere ma nella concezione di sistema integrato su cui si basa. Le varie aree del sistemai, non saranno isole scollegate, ma saranno interconnesse tra loro tramite collegamenti e infrastrutture, che consentiranno a cittadini  a lavoratori e turisti di raggiungere facilmente i diversi siti di interesse.”

 Betty Colace de Falco