Novità librarie. Nuova guida su Pozzuoli di Giovanni Barrella.

0

Articolo di Maurizio Vitiello – Nuova guida su Pozzuoli di Giovanni Barrella.

 

 

Ai convegnisti che hanno partecipato all’incontro internazionale di  studi paolini: “L’ultimo viaggio di Paolo” che avrà luogo a Pozzuoli nell’Auditorium del Seminario Maggiore dal 17 al 19 Febbraio 2011 è stato distribuito in anteprima la Guida di Pozzuoli di Giovanni Barrella della Soprintendenza BAPSAE di Napoli edito da “Iniziative Editoriali” di Quarto (Napoli). 

La pubblicazione si inserisce nel corso dell’Anno Paolino Diocesano, istituito per celebrare il 1950° anniversario dell’approdo di San Paolo nella città di Pozzuoli.

La Guida, arricchita dalle belle immagini del bravo fotografo napoletano Luciano Basagni,  desidera avere la sola ambizione di essere utile ai visitatori di Pozzuoli che intendono avere un’occasione di approfondimento spirituale e culturale in una realtà religiosa e in una comunità cristiana, che affonda le proprie radici storiche nell’insegnamento paolino.

Il Cristianesimo, unico grande fermento di rinnovamento con lo sbarco di San Paolo a Puteoli, nell’anno 61, segna l’inizio di un’Era per tutto l’Occidente. 

Per comprendere il cammino di fede in Pozzuoli e aiutare i visitatori è stato adottato il sistema degli itinerari, pur consapevoli che difficilmente potranno essere percorsi nella loro integrità.

La guida attende ai seguenti Itinerari 1. Paolino (via dell’Emporio – Rione Terra); 2. Paleocristiano (piazza Annunziata – Necropoli di S. Vito); 3. Ianuariano (anfiteatro Flavio – Santuario di S. Gennaro); 4. Toiano, Monterusciello

La particolare conformazione topografica della città, le comunicazioni spesso assai complicate, non consentono di seguire fino in fondo quanto nei singoli itinerari è descritto, ma questo sistema permette alla sola lettura una visione della zona descritta e del particolare itinerario di fede.

Inoltre, nello stesso itinerario l’autore ha indicato dei percorsi più brevi per agevolare il turista che ha poco tempo a disposizione.

Quanto ai visitatori che amano visitare in piena libertà, potranno giovarsi dell’indice dei luoghi.

Un città sacra che ha dovuto combattere contro le avversità naturali, da ultimo il terremoto del 1980 e il bradisismo del 1983, ma, soprattutto, per l’incuria di chi era preposto alla sua cura e che l’ha lasciata alla mercé di vandali occasionali o di criminali organizzati e impuniti.

Pozzuoli è stata a lungo privata del suo patrimonio d’arte e di storia civile e religiosa, ed ancora oggi parte di questo patrimonio non è ritornato alla pubblica fruizione, come il “Rione Terra” dove si aspetta ancora la fine dei restauri e l’apertura delle varie sedi culturali (l’opera illustra come si presenterà dopo la realizzazione dei lavori).

La Guida indica per ogni chiesa le opere mancanti diventando così un libro bianco sullo stato di conservazione delle chiese e del suo patrimonio artistico. Il volume con il suo linguaggio chiaro e l’esposizione semplice dei testi, con schede e cartine, è destinato anche ai non addetti ai lavori, in particolare, ad un pubblico giovanile per i suoi intenti e fini didattici.

Da conservare, da leggere.

 

Maurizio Vitiello

 

 

 

 

 

 

Lascia una risposta