COMMISSIONE DEL TRIBUNALE DI AMALFI: IL NUOVO PRESIDENTE è l’avv. D’UVA

0

Si è delineato il nuovo assetto organizzativo della camera penale salernitana con la riorganizzazione del suo organigramma e di tutte le relative Commissioni. Il nuovo presidente è, infatti, l’avv. Silverio Sica, che subentra all’avv. Massimo Torre, mentre come vice è stato riconfermato l’avv. Michele Sarno.

Per quanto riguarda il territorio della Costiera, l’avv. Luigi D’Uva è stato nominato Presidente della Commissione del Tribunale di Amalfi. Le sue mansioni saranno, soprattutto, quelle di verificare, controllare ed apportare ogni provvedimento necessario al corretto svolgimento delle udienze penali. A tal proposito, il neo-Presidente, in una rapida intervista a Postanonews rivela: “Sono onorato che la camera penale salernitana mi abbia affidato un ruolo di tale prestigio ma che allo stesso tempo mi carica di grande responsabilità. Cercherò, anche con il sicuro e pronto ausilio dei colleghi, di essere l’anello di congiunzione tra il Tribunale di Amalfi e la camera penale salernitana al fine di portare a conoscenza degli organi competenti, compresa la magistratura, ogni sorta di problematica che dovesse nascere dallo svolgimento delle udienze penali e, non in ultimo, di creare uno spirito collaborativo tra i vari operatori del settore, apportando ogni sorta di adeguamento teso ad un corretto e funzionale svolgimento delle attività  giudiziarie”. Un giovane professionista che cerca di migliorare, nel suo ambito, il nostro territorio pur non dimenticando coloro che lo hanno aiutato a muovere i primi passi è nello specifico l’avv. Michele Sarno, che riconosce e ama definire il suo “Maestro” ringraziandolo pubblicamente per l’incarico affidatogli per il rinvigorimento della territorialità  costiera.

In questo periodo di turbolenze giudiziarie sia locali che, purtroppo, nazionali il ruolo della magistratura sta diventando sempre di più inviso all’opinione pubblica. La giustizia italiana deve ripartire e reintegrarsi con quello che è il tessuto socio-economico del Paese e per la Costiera deve essere un punto di forza importante per preservare il suo fascino e la sua integrità. Tutta la redazione fa il suo in bocca al lupo all’avv. D’Uva sperando che le future novità introdotte possano portare benefici all’intera collettività.