Rifiuti, lento miglioramento. Ponticelli, blocco stradale

0

NAPOLI. È in via di miglioramento la situazione della raccolta rifiuti a Napoli. Nelle strade restano a terra circa 1300 tonnellate, ma in diminuzione ad un ritmo di circa 200 tonnellate al giorno. Sul dato concordano l’ Ufficio flussi della Regione Campania e l’ assessore comunale all’ igiene Paolo Giacomelli. Ieri – secondo dati dell’ Ufficio flussi – sono state conferite negli impianti Stir ed in discarica 1500 tonnellate, circa 300 in più della produzione media giornaliera. Oggi si punta allo stesso obbiettivo. Per domani, domenica, giorno critico per la chiusura degli impianti Stir la Regione Campania ha previsto l’ apertura dell’ impianto di Caivano, che accoglierà 350 tonnellate di rifiuti di Napoli. 450 sono destinate alla discarica di Chiaiano, 100 all’ inmpianto Stir di Tufino e 100 in quello di Giugliano. In totale 1000 tonnellate che però corrispondono – secondo l’ Ufficio flussi – a 100-200 tonnellate in più rispetto alla produzione della domenica, che è inferiore a quella dei giorni feriali. «Non sono previsti – ha precisato la Regione – conferimenti negli impianti di S. Arcangelo Trimonte (Benevento) e Savignano Irpino (Avellino)». «Se i conferimenti continueranno con questi ritmi – afferma l’ assessore Giacomelli – la situazione potrà normalizzarsi». Non è stato ancora effettuato il sopralluogo ai sito di trasferenza che il Comune di Napoli dovrebbe allestire. Fonti di Palazzo San Giacomo hanno fatto sapere che dovrebbe avvenire nel corso della prossima settimana ma senza pubblicità. In serata circa venti donne hanno inscenato una manifestazione in via Argine periferia est della città, per protestare contro la mancata raccolta della spazzatura. Le donne hanno bloccato il traffico nei pressi degli uffici della Motorizzazione civile.

fonte Roma online

scelto da Michele Pappacoda