Costiera Amalfitana divieto autobus sulla 163 in inverno Amalfi muore. Video

0

Il divieto agli autobus è stato richiesto da tutti i sindaci del territorio che ritenevano insostenibile la loro presenza Riceviamo e pubblichiamo lettera di un albergatore di Amalfi che la contesta almeno per i mesi invernali

Ho appena ricevuto, pro manibus da un amico trasportatore, la copia dell’ordinanza Anas n 23-2011 che regolerà e deciderà la viabilità sulla nostra UNICA strada di collegamento nei prossimi mesi. Mi fa piacere essere io a trasmetterla alle nostre associazioni provinciali di categoria : federalberghi, assindustria-turismo, confesercenti (volutamente in minuscolo tutte) con preghiera di inviarla a tutti, associati e non, per la massima informazione. E’ appena il caso di far notare come gli albergatori siano assenti da queste decisioni o almeno come, noi che viviamo e cerchiamo di lavorare su questa UNICA strada, non siamo informati delle decisioni se non quando tutto è stato già deciso. E’ bene ricordare che E’ L’UNICA STRADA. Non c’è alternativa per chi vuole arrivare ad Amalfi. Siamo praticamente isolati. Attenderò chiunque abbia voglia di parlare di “destagionalizzare”. Chiunque si lamenti perchè d’inverno i nostri paesi muoiano. Chiunque noti che ogni anno gli esercizi aperti d’inverno siano sempre di meno (e non parlo solo di alberghi ma di negozi, bar, pasticcerie, ristoranti …) A COSA SERVE LA LIMITAZIONE AL TRAFFICO QUANDO NON C’E’ TRAFFICO ??? Non c’è mai stato. Nei mesi da Novembre ad Aprile in Costiera è tutto fermo, sfido chiunque a poter dire di aver trovato traffico di bus turistici in questi mesi, Capodanno escluso. Anche negli anni in cui la limitazione invernale non era in vigore, la strada costiera era percorsa al massimo da 4 o 5 bus al giorno e molto spesso neanche da questi. Perchè penalizzare chi invece vorrebbe lavorare senza infastidire nessuno?

Giuseppe Di Lieto Hotel la Bussola

Lungomare, 16 Amalfi Italy

inserito da Michele Pappacoda

Lascia una risposta