Cilento, porno e filosofia in un libro

0

 Affabile con i propri alunni, in classe vuole il buonumore di una giornata di primavera, niente noia, la filosfia è bella come quella che è alla base del suo ultimo libro..Filosofia di classe,scritto con toni colloquiali e ironici da Luciano Castellano professore cilentano di filosfia. “Il libro del professore Luciano Castellano, ricorda per l’impostazione il più famoso Io Speriamo Che Me La Cavo..” Fra un riferimento al mondo del calcio ed uno a quello del sesso e dell’amore, tematiche che Castellano individua come alcune fra le principali fonti di interesse dei propri alunni, troppo distratti da un sistema telematico sempre più oppressivo fatto di pochezza culturale, di “Grandi Fratelli” e soubrette, di macchine costose, soldi e potere- “il professore di filosofia lavora su più metri: se da un lato trasmette al lettore, in una maniera del tutto ludica e piacevole (un po’ come già accaduto nei trattati filosofici di Luciano De Crescenzo), concetti basilari della filosofia, dall’altro “Filosofia Di Classe” può essere accreditato come un “vademecum”, scrive nella presentazione del libro su un sito internet il cronista Galato. Giovanni Farzati