Inaugurazione ad Agropoli

0

Auditorium Liceo Scientifico di Agropoli

INAUGURAZIONE NUOVA SEDE

LICEO “ALFONSO GATTO”

 

Venerdì 4 febbraio 2011, alle ore 10, nell’Auditorium del nuovo complesso scolastico del Liceo Scientifico “Alfonso Gatto” si è tenuta la cerimonia di inaugurazione della struttura forse più interessante di tutto il Cilento e della Provincia. Di fronte ad un pubblico numeroso di ogni età e categoria sociale, hanno preso la parola il prof. Pasquale Monaco, dirigente Scolastico, l’avvocato Franco Alfieri, Sindaco del Comune di Agropoli, l’architetto Angelo Cavaliere, dirigente Ufficio Edilizia Scolastica Provincia di Salerno, il dott. Nunzio Carpentieri, assessore all’edilizia scolastica della Provincia di Salerno, e l’Onorevole Edmondo Cirielli, Presidente della Provincia di Salerno. Dalla presentazione all’invito riportiamo:” Il diritto allo studio passa anche attraverso il saper mettere a disposizione degli studenti e dei docenti locali idonei, sicuri e funzionali alle esigenze di una didattica moderna ed efficiente. L’inaugurazione della nuova sede del Liceo Scientifico Alfonso Gatto, attesa per lunghi anni, è un evento storico per Agropoli ed il suo comprensorio ed una risposta concreta ai bisogni formativi di una società che vuole crescere nella cultura. Va dato atto all’Amministrazione Provinciale di aver dotato Agropoli di un campus scolastico polifunzionale, modulare, futuristico sapendo cogliere la missione della scuola e, nello stesso tempo, le istanze di crescita culturale del territorio.” Per dare l’idea della struttura riportiamo i seguenti dati: superficie lotto circa mq. 21.000 – superficie coperta circa mq. 3.700 –  volume complessivo circa 44.000, il tutto articolato nel seguente modo: aule mq.1.206 – uffici mq. 382 – palestra mq. 752 – auditorium mq. 500 – altro mq. 828. I lavori sono stati completati in meno di quattro anni. Alla cerimonia erano presenti le principali autorità del mondo della politica, dell’ordine, della scuola, della cultura, studenti ed anche alcuni genitori. Esattamente sessanta anni fa, nel 1951, quando giunsi ad Agropoli con la mia famiglia, frequentai la quinta elementare in un negozio in Via Alcide De Gasperi, attiguo ad un altro negozio di un commerciante di armi, nei pressi della stazione ferroviaria. Un locale angusto di pochi metri quadrati, con servizio igienico esterno, banchi sgangherati, una caos ad ogni arrivo di un accelerato o di un diretto. In compenso avevamo una maestra molto bella che sedeva rivolta verso la strada e sovente il corteggiatore entrava pure in classe interrompendo le lezioni. Adesso, pensionato settantenne, entro nelle scuole per accompagnare i miei nipotini e…vedere che la scuola ha fatto passi da gigante nel nostro paese, rimango fiducioso nel futuro. Chiudo riportando una frase letta anni fa: “ Quando si apre una scuola, si chiude un carcere!”. Con molta riconoscenza ai promotori.

 

Catello Nastro

Lascia una risposta