Sassano, un telefono che squilla dall´altro mondo, mistero

0

 

 

Sconvolgente, non è il morto che telefona ma il suo telefono ha suonato.Ore 12.15 circa di una mattinata stanca e sonnolenta. Un trillo di telefonino fa andare letteralmente in subbuglio una intera comunità. Dopo un paio di squilli Michele Pippa sfila il telefonino dalla tasca e mentre fa per rispondere legge il numero di chi lo chiama. Resta basito. E’ il numero del fratello minore Loreto morto nel tragico incidente stradale, mercoledì sera, insieme alla fidanzata Nunzia Rinaldi. Ovviamente al “pronto chi parla!” di Michele non risponde nessuno. In un primo momento Michele, forse, pensa – ha scritto il sito on line info Agropoli- ad un suo stato di allucinazione dato il forte dolore provato per la disgrazia occorsa al fratello, poi subito si riprende e decide di vederci e di capirci meglio. Informa i familiari, tutti verificano che il numero apparso sul suo telefonino è quello del fratello morto. Qualcuno prova anche a richiamare ma dall’altro capo tutto tace. Decisione rapida di andare subito dai Carabinieri, stazione di Sassano, comandata dal maresciallo Nasti che attiva immediatamente la Procura della Repubblica di Sala Consilina per le decisioni del caso. Scartata l’allucinazione in quanto Michele è ben presente e cosciente, viene avanzata l’ipotesi che il telefonino del de-cuius sia stato furtivamente prelevato da qualcuno al momento in cui la bara è stata sigillata nell’obitorio dell’ospedale di Polla dopo l’esame autoptico. Cosa questa, se provata, di una gravità inaudita. Giovanni Farzati

.