Meta Nuovo atto ridicolo e inapplicabile dell’amministrazione comunale

0


Nuovo atto ridicolo e inapplicabile dell’amministrazione comunale di Meta, infatti, con la delibera n°17 del 25/01/2011, che in maniera autonoma stabilisce dei vincoli alla circolazione degli autobus sulla strada statale 145, il Comune di Meta ha confermato il suo atteggiamento ostile contro l’economia, il turismo e le altre amministrazioni comunali della Penisola Sorrentina ed Amalfitana. Infatti, il Sindaco e tutta la Giunta Comunale, senza consultarsi con le attività turistiche presenti sul territorio e soprattutto senza consultarsi con le altre amministrazioni, hanno stabilito regole restrittive per la circolazione degli autobus turistici, proprio nel periodo dell’anno in cui l’attività turistica è più intensa. Tale atto oltre ad essere contro legge, infatti sia il “vecchio” codice della strada (D.P.R. 15 giugno 1959, n. 393, artt. 3, 4) che il “Nuovo codice della strada” hanno sempre assegnato la competenza ad emettere ordinanze in materia di circolazione stradale all’ente proprietario della strada, individuato per le strade comunali e vicinali nel Sindaco, per le strade statali, nel Capo dell’ufficio periferico dell’A.N.A.S. competente per il territorio. Si evidenzia che spesso l’amministrazione comunale dimentica la preventiva autorizzazione della competente ANAS, si veda a tal proposito la segnaletica verticale prima allocata e poi coperta, in quanto non autorizzata dal competente organo! Oggi ci troviamo difronte ad un atto che per la sua rilevanza non potrà mai essere autorizzato dall’ANAS, senza un preventivo consenso da parte degli altri comuni della penisola Sorrentina e Amalfitana. Ma a cosa mira questo comportamento assurdo, contro tutte le altre amministrazioni del territorio della penisola? Uscita dal piano sociale di zona, chiusura del distretto ASL di Meta ed ora chiusura ai mezzi turistici! Di che col ore sarà il prossimo coniglio estratto dal cilindro di questa giunta?