Meta di Sorrento ordinanza per bus turistici

0

 

Meta – Addio ingorghi e code chilometriche: arrivano il pedaggio e le fasce orarie per il transito dei bus turistici. Si preannuncia una vera e propria rivoluzione per la viabilità cittadina dopo l’approvazione, da parte della giunta comunale, della delibera che fissa una nuova disciplina per la circolazione dei bus turistici nel centro abitato. Un provvedimento annunciato, sul quale il sindaco Paolo Trapani e l’assessore al Corso Pubblico Giuseppe Tito, hanno deciso di puntare in vista dell’inizio della stagione turistica. Ad essere interessati dal nuovo dispositivo saranno il corso Italia, nel tratto che coincide con la statale 145 Sorrentina, e via Tommaso Astarita, nella parte delimitata dalla statale 163 e ricadente nel centro abitato. Qui, per sei mesi a partire dal prossimo primo aprile o dalla diversa data indicata dall’Anas, gli autobus turistici potranno transitare soltanto nelle fasce orarie giornaliere ritenute meno gravose per la popolazione, cioè dalle 7 alle 9, poi ancora dalle 15 alle 17, infine dalle 20 alle 24. Si tratterà, comunque, di una scelta sperimentale: al termine dei sei mesi di prova, infatti, il Comune valuterà l’opportunità di estendere il dispositivo anche ad altre zone del paese tradizionalmente assai trafficate. Diverse le considerazioni all’origine del provvedimento. In primo luogo, la necessità di decongestionare due delle principali arterie stradali cittadine, che nei giorni di festa e nel periodo estivo risultano perennemente intasate dal traffico: una paralisi pressoché totale, che si ripercuote anche sui Comuni limitrofi creando disagi alla circolazione nell’intera penisola sorrentina. L’ampiezza della carreggiata, inoltre, non sembra sufficiente a garantire il transito agevole degli autobus di linea, dei pullman turistici e degli altri mezzi pesanti, che in alcune circostanze hanno addirittura ostacolato il passaggio delle ambulanze e degli altri mezzi di soccorso. Senza dimenticare i disagi per i residenti, che più volte si sono rivolti al Comune per lamentare i livelli eccessivi di smog e le scarse condizioni di sicurezza, oltre che il rallentamento del traffico. All’entrata in vigore del dispositivo, infine, si accompagnerà l’introduzione di un nuovo sistema di controllo con telecamere di ultima generazione pronte a beccare gli eventuali trasgressori. La palla passa adesso all’Anas, che nei prossimi giorni rilascerà la necessaria autorizzazione sulla base delle indicazioni fornite dalla giunta comunale attraverso la delibera. Ma non è tutto. Allo studio dell’amministrazione comunale, infatti, c’è anche l’introduzione di un pedaggio, che gli autobus turistici dovrebbero pagare per attraversare il territorio comunale. Una scelta che rischia di non piacere agli altri Comuni della penisola sorrentina, che potrebbero subire i contraccolpi della decisione dell’amministrazione metese. Ma il sindaco Paolo Trapani è deciso: «Negli ultimi tempi – osserva il primo cittadino – la situazione è diventata insostenibile: non possiamo accettare che il traffico e lo smog compromettano la vivibilità del nostro paese». (Ciriaco M. Viggiano il Mattino)